Basket: ND Pozzuoli, parla il giovane Regio

"Finora una stagione positiva per me. Mi auguro di garantire ancora di più nel prosieguo della regular season"

Inserita da il 4 gennaio 2011

Trascorse le vacanze natalizie, la Nuova Dicearchia Pozzuoli è tornata al lavoro in vista del doppio impegno esterno di inizio gennaio (il 6 a Fabriano, il 9 a Scauri) e dell’intera seconda parte della regular season.
A ricaricare tutto l’ambiente flegreo il riposo dello scorso fine settimana ma anche il bel successo nella V edizione del Memorial Marco Battiloro (organizzato dalla Pall. Santa Maria a Vico per ricordare l’ex cestista della Fiamma Santa Maria a Vico tragicamente scomparso a soli 19 anni nel 2005 in un incidente stradale insieme al fratello Luca ed all’amico Vincenzo Pesce) svoltosi a Maddaloni il 22 e 23 dicembre scorso.
Dopo aver superato in semifinale il San Michele Maddaloni (leader del girone A della prima fase della serie C regionale) i gialloblù hanno sconfitto nettamente in finale l’Airola (capolista del girone G della serie C dilettanti). Una partita in cui i partenopei hanno mostrato ottime percentuali realizzative (92 punti segnati). Tra i protagonisti di questa gara, ma non solo, la guardia Giuseppe Regio che, in campionato, sta viaggiando sui 24,2’ di media con 7,9 punti e 2,4 palle recuperate (10° in questa speciale classifica). – commenta il diretto interessato – Questa è una stagione importante per me: ho la possibilità di crescere tanto e di mostrare pienamente le mie capacità e caratteristiche in una categoria importante in cui incroci avversari molto forti, preparati, quasi dei professionisti. Sin da subito ho avvertito la fiducia di tutti, coach Posillipo me la conferma ogni settimana con i minuti di campo che mi dà. Solo giocando un cestista può mostrare il proprio valore ed io lo sto facendo e mi auguro di garantire ancora di più nel prosieguo della regular season”.

“Sto rendendo molto bene, in linea con le mie aspettative

Scorrendo i suoi scout emerge che è sempre stato disponibile ed ogni volta è andato a bersaglio (11 punti all’esordio con Scauri, 17 con la Stella Azzurra Roma, 16 al Montegranaro). Quest’ultima è il sua miglior incontro per valutazione (14, cui contribuiscono i 7 recuperi ed i 4 rimbalzi catturati), ma il match che non dimenticherà mai è uno che, purtroppo per lui, non resterà negli annali della storia del basket: il derby del 10 ottobre scorso con la scomparsa Np Napoli.

“La considero la mia partita più bella di questa stagione per diversi motivi – spiega – Innanzitutto per l’accoglienza ricevuta da alcuni tifosi ospiti che sono miei amici (gli dedicarono uno striscione) e poi perché Napoli è la squadra per cui tifo nel calcio e nel basket dato che una parte della mia carriera s’è svolta con i colori della società di Maione (Periodo Di Nola, Pompea e Carpisa)”.
A soli 22 anni, Regio è un piccolo giramondo della palla a spicchi flegrea dato che i primi passi li ha mossi nel Puteoli di Lubrano e, poi, dal 2006 al 2008 è stato a Monte di Procida. – prosegue – Pozzuoli è la mia città, sportivamente ci rimarrei a lungo, l’altra mi ha dato la prima opportunità di confrontarmi con un campionato diverso da quello giovanile. Li ringrazierò sempre per la fiducia datami sia in C1 sia in C2 e la ferita per la retrocessione del 2007 mi fa ancora male”.
Infine, impossibile non parlare della bell’atmosfera che si respira quotidianamente nello spogliatoio gialloblù.
“Siamo un gruppo fantastico – spiega – Tanti di noi siamo giovani, abbiamo la stessa linea di pensiero, ci piace divertirci fuori dal campo. Ci troviamo bene insieme anche sul parquet dove alcune piccole incomprensioni ci possono stare e sono dovute alla nostra inesperienza. La voglia di fare, di impegnarci è sempre elevata”.

“Sono altrettante compagini cui sono legato