RS6, l’Audi più cattiva. Il prezzo? Da 112mila euro

Una station wagon fuori e una super sportiva sotto al cofano

Audi RS6 AvantUna station wagon che regali sensazioni di guida sportiva? La RS6 Avant è ciò che Audi propone per chi è padre di famiglia ma in cerca di una macchina speciale. Il potente motore che monta la tedesca Avant è un V10 da 5.2 litri che eroga ben 580 cavalli, facendole fare da 0 a 100 in soli 4,6 secondi e raggiungere la velocità massima di 250 km/h. Un propulsore con tanto di sovralimentazione mediante due turbocompressori ed iniezione diretta FSI: ciò vuol dire che il carburante, dosato con la massima precisione, viene convogliato nelle camere di combustione con una pressione che raggiunge i 120 bar. Questo sistema consente consumi contenuti, anche per un motore simile e infatti la RS6 consuma circa 13,6 litri di benzina ogni 100 km. La potenza massima viene raggiunta fra i 6.250 e i 6.700 giri. La trazione della RS6 è integrale e la vettura monta sospensioni con controllo elettronico Dynamic Ride Control. La RS6 trasuda sportività sin dal design filante, poderoso ed elegante allo stesso tempo. Al resto pensano gli pneumatici con spalla ribassata (i cerchi di serie da 19″ nel nuovo design a 10 razze montano pneumatici 255/40 R 19) e sul frontale spiccano le prese d’aria mentre sulla parte posteriore si nota lo spoiler integrato nel profilo del bagagliaio che completa l’aerodinamica dell’Audi. Si potrebbe pensare che un’auto così potente e aggressiva abbia puntato tutto sulla velocità e poco o niente sulle comodità per i passeggeri. E invece la RS6 a bordo offre un comfort eccezionale, anche nei viaggi più lunghi, e gli interni sono caratterizzati da materiali di ottima fattura come carbonio, alluminio, pelle e alcantara. L’Esp è impostato in modo sportivo, cioè gli interventi di regolazione sono molto ritardati così da consentire una guida sportiva ma al tempo stesso sicura. Il prezzo parte da 112 mila euro e arriva a circa 122 mila ma è giustificato per una vettura con tali prestazioni e resta quindi di nicchia.

Inserita da il 10 febbraio 2011