A primavera tornano di moda le righe

Lo stile "da marinaretto" può essere adattato a tutti i tipi di silhouette, con qualche piccola accortezza

Difficili da abbinare e spesso pericolose per l’effetto sulla silhouette: le righe sono tornate di moda per questa primavera. Il consiglio è di abbinare un capo a righe su uno a tinta unita, per evitare accostamenti di colori inappropriati. Per quanto riguarda la direzione, bisogna adattare la stampa al proprio corpo. Righe orizzontali, verticali, oblique, spezzate: sicuramente l’effetto non è lo stesso.

E’ risaputo che le righe orizzontali tendono ad allargare la figura, quindi nessun problema per le ragazze magre, che anzi, possono sfruttare top e camicie con questa stampa per rimpolpare il fisico, soprattutto per chi ha spalle strette e poco seno. L’effetto visivo rende soprattutto se le righe non sono sottili, ma larghe almeno tre centimetri.

Quelle verticali, invece, tendono a snellire la figura, a slanciarla e a rendere più longilinea la silhouette; indicate soprattutto per chi vuole rendere meno evidente il girovita o il decoltè.

Questa primavera-estate gli stilisti puntano molto sullo stile navy, il cosiddetto stile “da marinaretto”, ossia le intramontabili righe bianche e blu.

Inserita da il 29 aprile 2011