Oggi i funerali di Yara Gambirasio

Solo 500 persone entreranno in chiesa, le altre potranno seguire la cerimonia da un maxi schermo all'esterno

Yara era scomparsa da Brembate il 26 novembre e fu ritrovata uccisa il 26 febbraio: sono passati tre mesi esatti, le indagini sono ad un punto morto, ancora non è stata fatta giustizia per la tredicenne, cui è stata barbaramente strappata la vita, sottraendola all’amore della sua famiglia e dei suoi amici. La comunità di Brembate nei giorni scorsi ha reso omaggio alla salma della ragazzina, nella camera ardente allestita prima dei funerali: ma oggi è il giorno dell’ultimo saluto.

Il sindaco di Brembate Sopra, Diego Locatelli, ha fatto appello ai giornalisti e a tutti coloro che intendono prendere parte alla cerimonia, affinchè rispettino il clima di raccoglimento e di preghiera del rito e, soprattutto, il dolore estremo della famiglia di Yara, che per scelta non è mai voluta apparire in tv nè rilasciare interviste.

“Siamo consapevoli che molte persone avrebbero voluto essere direttamente presenti alla cerimonia – ha detto il sindaco – Questo non è evidentemente possibile, ma per permettere a tutti coloro che lo desiderano di condividere il dolore della famiglia Gambirasio è stato allestito, nel piazzale della palestra, un maxischermo. Invitiamo anche le persone che assisteranno al funerale all’esterno a condividere il clima di cordoglio con la stessa intensità e silenziosa partecipazione”, ha concluso Locatelli. Difatti, saranno ammesse all’interno della Chiesa unicamente 500 persone, munite di un badge di riconoscimento.

La cerimonia sarà presieduta dal vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, e si terrà alle 11.00 nella palestra del centro sportivo di Brembate, dove Yara si esercitava nella sua disciplina.

Dopo le esequie, il feretro sarà trasferito direttamente a Bergamo per la cremazione. Le ceneri di Yara saranno consegnate alla famiglia all’inizio della prossima settimana.

Inserita da il 28 maggio 2011