Planking, la moda di sdraiarsi ovunque

A volte, però, i risvolti di quello che sembra essere solo un gioco diventano tragici

Si chiama “planking” ed è una moda dilagata velocemente tra i frequentatori del web: consiste nel farsi fotografare sdraiati in posti, posizioni e situazioni vari, anche i più assurdi. Le foto vengono pubblicate in rete, per mostrare l’impresa sui social network, e se ne sono viste di tutti i tipi: persone sdraiate in ufficio, sui muri, sui tetti delle abitazioni, sugli alberi, per strada, sui binari del treno.

Ma il gioco si è trasformato in tragedia per un giovane ventenne australiano, Acton Beale, caduto nel vuoto nel tentativo di sdraiarsi sulla ringhiera del balcone durante il planking.

Voleva farsi fotografare dagli amici e mettere la foto su Facebook, e invece ha perso l’equilibrio ed è caduto, perdendo la vita.

L’incidente ha seguito di poco l’arresto di un altro giovanissimo che si era sdraiato sul tetto di un’auto della Polizia, sempre in Australia.

Sale la voglia di rischiare e fare foto davvero esclusive, seppur pericolose: non ci si accontenta più di posti banali, come gli uffici, nè ci si può fermare al livello di pericolosità dei binari del treno. I giovani si spingono oltre, rischiando sempre più, mettendo a repentaglio le loro vite per una fotografia.

Inserita da il 16 maggio 2011