Un gioiellino campano

Una posizione geografica strategica, un mare unico, un'atmosfera da sogno. Tutto ciò giustifica il fatto che secoli fa i Greci  decisero di farne la prima colonia della Magna Grecia. Sono poche le isole che come Ischia riescono ad offrire questa ricchezza naturale:  acque termali, spiagge di sabbia dorata,colline verdi e grande cultura gastronomica.

Inserita da il 20 maggio 2011


Ischia non è solo sole e mare. Chi visita il favoloso scrigno campano non può dimenticare i piccoli musei, come quello Archeologico di PithecusaeLacco Ameno , dove sono custoditi preziosi tesori, come la Coppa di Nestore, la maggiore testimonianza di scrittura negli anni di Omero.

Squisiti i sapori della tavola, succulenti e forti come la terra da cui provengono : il piatto tradizionale pare essere il coniglio.

Ma Ischia è conosciuta in tutto il mondo per il blu cobalto del suo mare e per le candide spiagge, come quella dei Maronti o di Citara, protette dalla macchia mediterranea, profumate di rosmarino e lavanda.

Profumo di limoni, come quello classico della costiera amalfitana, si spande per tutta l’isola. Colori, sapori e panorami da urlo tutti racchiusi in un piccolo lembo di terra divenuto meta privilegiata da milioni di turisti.

Un gioiello, uno scrigno non così tanto segreto, che la Campania vanta con garbo.