Washington, Barack Obama apre l’esercito ai gay

E'  la fine del "don't ask don't tell"

L’amministrazione Obama annuncia che il Pentagono è pronto a consentire agli omosessuali di prestare servizio dichiarando apertamente il proprio orientamento sessuale, mettendo così fine ufficialmente alla politica del ‘don’t ask don’t tell’. Lo riferisce il ‘Washington Post’.

In linea con quanto prescrive la legge approvata nel mese di dicembre scorso che autorizza la cancellazione del divieto per le persone dichiaratamente gay di servire nell’esercito, Obama dovrà ricevere la comunicazione da parte del segretario alla Difesa Leon Panetta prima di poter decidere di sospendere l’attuazione del provvedimento.

L’esercito degli Usa, dunque, mostra una linea più morbida verso i gay. Il presidente Barack Obama in campagna elettorale aveva promesso di aprire le forze armate agli omossesuali e l’impegno è stato rinnovato. «Quest’anno- ha detto il capo della Casa Bianca- lavorerò con il Congresso e i militari per respingere finalmente la legge che nega agli americani gay il diritto di servire il paese che amano a causa di quello che sono».

Inserita da il 22 luglio 2011