Calciomercato, Zarate all’Inter è il botto finale

Roma scatenata: quattro acquisti. Il Milan prende Nocerino dal Palermo, Caracciolo va al Genoa

Inserita da il 31 agosto 2011

Fischio finale, il calciomercato per il 2011 si ferma. Non prima, però, di aver regalato l’ultimo colpo, emblema di un trend che ha preso il via sin dall’inizio delle contrattazioni estive e che ha visto molte società italiane rinunciare ad investimenti a titolo definitivo, spesso troppo difficili da sostenere, preferendo piuttosto la più comoda via del prestito, con la possibilità del riscatto a fine stagione.

E’ stata questa la formula che ha portato Mauro Zarate dalla Lazio all’Inter. Accordo, secondo gazzetta.it, definito sulla base di un prestito pagato 2,7 milioni di euro a fronte di un riscatto di 15 milioni. Zarate ha vinto il ballottaggio con Palacio, che rimane al Genoa. Sempre con il Grifone i meneghini hanno definito lo scambio di comproprietà per Kucka e Viviano. Ufficiale Forlan, Santon invece passa al Newcastle.

Poker di acquisti per la Roma: preso dal Lione il centrocampista Pjanic per 11 milioni, arrivano invece in prestito con diritto di riscatto Kjaer dal Wolfsburg, Gago per la mediana dal Real Madrid e il giovane attaccante Borini dal Parma.

Colpo a sorpresa per il Milan, che trova in Antonio Nocerino il sostituto dell’infortunato Flamini. Il centrocampista arriva a titolo definitivo dal Palermo, in pieno caos dopo l’esonero in serata del tecnico Pioli, rimpiazzato dal tecnico della Primavera Mangia. Il club rosanero intanto ha chiuso con l’Atalanta per Barreto, con Alvarez del Bari e ha preso Della Rocca dal Bologna.

Né Gilardino, né Maxi Lopez, alla fine al Genoa arriva Andrea Caracciolo. Salta dunque il passaggio in rossoblù della punta della Fiorentina, che ha ufficializzato l’arrivo in attacco di Santiago Silva, proveniente dal Velez, e a centrocampo il prestito del brasiliano Campanharo dalla Juventude.

Si rinforza il Napoli con l’acquisto del difensore argentino Fideleff dal Newell’s Old Boys, partono invece Bogliacino – a titolo definitivo al Bari – e Luca Cigarini, che passa all’Atalanta in prestito secco. La Dea rinforza la mediana anche con Brighi, in arrivo a titolo temporaneo dalla Roma.

Elijero Elia è ufficialmente un nuovo giocatore della Juventus. L’ingaggio del nazionale olandese, insieme a quelli di Giaccherini e del paraguayano Estigarribia, risolve il problema degli esterni d’attacco, fondamentali per il gioco di Conte. Nessun rinforzo, però, in difesa, come invece ci si aspettava. I bianconeri hanno trattato Andreolli e Bocchetti, ma alla fine non se n’è fatto nulla. Resta a Torino anche Amauri.

L’Udinese ha definito l’acquisto dell’attaccante Pereyra dal River Plate. Il giocatore ha firmato per cinque anni.

Bel colpo del Parma in avanti: dalla Lazio arriva in prestito Sergio Floccari. Con la stessa formula il club capitolino ha ceduto Foggia alla Sampdoria.

Tre prestiti anche per il Lecce. In Salento arrivano Oddo dal Milan, Pasquato e Giandonato dalla Juventus. Preso anche l’attaccante colombiano Muriel dall’Udinese.

Ultimi ritocchi anche per il Siena: approdano in Toscana l’ex attaccante Gonzalez e il difensore Milanovic, entrambi in prestito dal Palermo.

Il Brescia cede Kone al Bologna, Ghezzal invece passa dal Bari al Cesena di Giampaolo. I pugliesi cedono anche il baby attaccante Grandolfo al Chievo. Colpo portoghese per il Cagliari con l’ingaggio del centrocampista Rui Sampaio dal Beira Mar.