Sapienza: si avvicinano i test per i nuovi corsi di laurea 2011-2012

I test si terranno a partire dal 5  settembre con la prova di ingresso prevista per Medicina e Chirurgia

E’ dal mese di luglio che le future matricole che intendono studiare alla Sapienza possono iscriversi on line alle prove per accedere ai corsi di laurea offerti dall’Ateneo.
Per l’elenco completo dei corsi di laurea e le date delle prove consultare il sito dell’Università.
La Sapienza ha avviato già da alcuni anni un’azione di razionalizzazione dei corsi accorpando quelli che rappresentavano duplicazioni, con pochi iscritti o totalmente sganciati dal mondo del lavoro, azione che ha portato a una riduzione dei corsi dai 318 dell’anno scorso agli attuali 291.
Dal prossimo anno accademico gli studenti che vorranno iscriversi alla Sapienza potranno quindi scegliere tra 165 corsi di laurea, 113 lauree magistrali, 13 lauree a ciclo unico e tra 272 master di I e II livello.
Con la revisione dei corsi ex dm 509/99 in base al dm 270/2004, in particolare per l’area delle professioni sanitarie, tutta l’offerta formativa della Sapienza per l’anno accademico 2011-2012 è stata completamente adeguata alla normativa vigente (due percorsi di studio indipendenti: uno da 180 CFU e uno da 120 CFU).


Test d’ingresso anno accademico 2011-2012

Si confermano anche per l’anno accademico 2011-2012 le prove di ingresso per tutti i corsi di studio stabilite dalla normativa nazionale:

– prove di verifica delle conoscenze per tutti i corsi di laurea che non prevedono il numero programmato degli accessi; verifica dei requisiti curriculari previsti dagli ordinamenti  e della personale preparazione per i corsi di laurea magistrale che non prevedono il numero programmato degli accessi;
– prove di accesso selettive per i corsi a numero programmato nazionale (Medicina e chirurgia, Medicina veterinaria, quest’ultimo non presente alla Sapienza, Ingegneria edile, Architettura Ue, Professioni sanitarie) e locale. Per i corsi ad accesso programmato nazionale i quesiti sono predisposti dal Miur, tranne che per le Professioni sanitarie che prevedono test elaborati dalle singole Università.
Per la maggioranza dei corsi gli  studenti dovranno pagare un tassa di 35 euro quale contributo alla gestione dei test, per alcuni corsi l’importo è diverso. L’entità del contributo è indicata nel bando. Le date dei test per i corsi a numero programmato locale sono stabilite dalle singole Università e sono indicate nei bandi.

 

Novità in base al dm 15 giugno 2011

· Soglia minima di ingresso. Per i corsi di laurea, di laurea magistrale e a ciclo unico ad accesso programmato nazionale, nell’ambito dei posti disponibili sono ammessi all’immatricolazione gli studenti che abbiano ottenuto una soglia minima pari a venti punti. Fanno eccezione a questa regola i corsi delle professioni sanitarie.
· Test in lingua inglese. La Sapienza, avendo istituito un corso di laurea magistrale in Medicina e chirurgia in lingua inglese rientra, insieme ad altre Università, nella sperimentazione relativa alla prova di ammissione nella medesima lingua. Ai test in inglese, che si terranno il 9 settembre,  potranno partecipare gli studenti comunitari e non comunitari, e gli studenti non comunitari residenti all’estero.

 

Novità per i corsi di laurea dell’area medica

· Prova unica per i corsi di Medicina e Odontoiatria. Il contenuto della prova è identico per tutte le Università sul territorio nazionale ed è predisposto dal Miur attraverso una commissione di esperti, costituita con decreto ministeriale. Il test consiste in 80 quesitiche presentano 5 opzioni di risposta.
Gli argomenti dei test sono: cultura generale e ragionamento logico (40); biologia (18); chimica (11); fisica e matematica (11).
· Graduatoria unica. La Sapienza partecipa, insieme ad altre Università, alla sperimentazione di una nuova modalità di accesso: la graduatoria sarà unica per le tre Facoltà: Medicina e odontoiatria, Farmacia e medicina, Medicina e psicologia. In questo modo gli studenti avranno la possibilità di formulare più  scelte  e quindi avranno maggiori probabilità di accesso; l’Università, attraverso la predisposizione della graduatoria unica, che tiene conto del punteggio dello studente senza il limite di una preiscrizione effettuata su un singolo corso, può immatricolare gli studenti effettivamente più meritevoli.

 

Date e scadenze per le procedure di iscrizione relative a Medicina e chirurgia e Odontoiatria

5 settembre - svolgimento dei test. Inizio alle ore 11.00. Durata della prova: 2 ore.
12 settembre - pubblicazione graduatoria (nomi e punteggi). Lo studente, con chiavi di accesso personali, può prendere visione dell’immagine del proprio elaborato e dei predetti punteggi.
15 settembre …  e fino alle ore 15.00 del 19 settembreLo studente deve dichiarare il proprio interesse all’immatricolazione; indicare all’interno delle Università (facoltà) aggregate, le sedi in ordine di preferenza di assegnazione: la mancata dichiarazione costituisce rinuncia all’immatricolazione. Devono indicare anche l’opzione per il corso prescelto tra Medicina e Odontoiatria.
21 settembre - Sono pubblicati i nominativi di coloro che risultano “assegnati” al corso e alla sede indicata come prima scelta; viene fornito a ciascun Ateneo l’elenco di tali studenti.
21 settembre … e fino alle ore 14.00 del 27 settembre – Lo studente deve provvedere all’immatricolazione presso gli Atenei in cui risulta “assegnato”.
28 settembre – Vengono “assegnati” tutti gli altri studenti aventi titolo ancora, alla prima sede disponibile tra quelle indicate in ordine di preferenza.
28 settembre … e fino alle ore 14.00 del 5 ottobre – Gli studenti “assegnati” hanno a disposizione cinque giorni, escluso il sabato ed i festivi, per provvedere all’immatricolazione presso i relativi Atenei, pena la decadenza.
5 ottobre ore 17.00 - Le Università comunicano al CINECA i nominativi degli immatricolati.
6 ottobre – Viene pubblicato sull’area riservata agli studenti, l’elenco degli Atenei che presentano posti resisi disponibili per le mancate immatricolazioni da parte degli aventi diritto. Si procede, in relazione alla posizione di merito ed alle preferenze espresse, all’assegnazione degli stessi fino a loro esaurimento. A tal fine vengono indicati sull’area riservata agli studenti i nominativi di coloro che hanno titolo ad immatricolarsi. Gli stessi studenti “assegnati” hanno sempre a disposizione cinque giorni, escluso il sabato ed i festivi, per provvedere all’immatricolazione presso i relativi Atenei, pena la decadenza.


Tasse  invariate tranne per i fuori corso

La Sapienza ha scelto di non far gravare sugli studenti il peso delle politiche di razionalizzazione e contenimento della spesa. A tal fine l’Università non aumenterà gli importi delle tasse universitarie ma potenzierà i controlli per contrastare l’evasione, in particolare verificando le dichiarazioni  ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente).
L’unico aumento delle tasse riguarderà gli studenti in ritardo con il percorso formativo: a partire dall’iscrizione fuori corso al terzo anno si pagherà il 50% in più. L’adozione della maggiorazione del 50% delle tasse riguarda potenzialmente 15mila studenti che potranno ovviare a tale eventualità passando al part-time e quindi tornando alla condizione di studente in corso.


Hello per gli studenti stranieri

Lo sportello Hello, attivo da luglio scorso, svolge un servizio di primo contatto con il pubblico internazionale, anche allo scopo di indirizzare le richieste degli utenti verso gli uffici specifici. Nell’a.a. 2010- 2011 la Sapienza ha contato 8431 studenti stranieri provenienti da 152 paesi.
Il servizio è gestito dal personale universitario e da 31 borsisti selezionati, di cui 15 studenti extra UE che parlano arabo, persiano, cinese e russo e 16 italiani con ottima conoscenza dell’inglese, francese, spagnolo, portoghese e tedesco.
Hello rimane aperto dalle ore 9.30 alle 17.00 dal lunedì al venerdì – per contatti hello@uniroma1.it.

 

Inserita da il 28 agosto 2011