Torneo di calcio a quattro Anormale, suora segna doppietta

Ad esultare è Suor Elisabetta Castellani. La partita si è conclusa con la vittoria della Chiesa contro lo Stato per 2 a 1

Grande esultanza per Suor Elisabetta Castellani, la religiosa che ha sancito la vittoria della squadra della Chiesa contro quella dello Stato, nel torneo di calcio a quattro ‘anormale’ di Mignanego (quattro mila anime nell’entroterra di Genova), organizzato dalla locale parrocchia per il decimo anno consecutivo, per festeggiare la festa patronale della Madonna della Salute.

La suora per ben due volte ha segnato, mentre i giocatori dello Stato sono andati in rete solo una volta, nonostante che tra loro ci fossero più calciatori.

Ciascuna delle due squadre, come le altre otto che prendono parte al torneo, iniziato il 23 agosto, e’ composta da quattro elementi: due donne e due uomini. Nell’altra meta’ campo, invece, in tenuta da calciatori c’erano sindaci e assessori della vallata. A organizzare il torneo è stato il parroco don Giacomo Chiossone che così ha dichiarato: ”I goal possono essere segnati di piede soltanto dalle donne, i maschi possono infatti andare in rete solo di testa”.

Il torneo si concludera’ domenica con la disputa delle finali e la premiazione dei vincitori.

Inserita da il 27 agosto 2011