Al Vittoriano, foto di famiglia che raccontano la storia d’Italia

La mostra si inserisce nell'ambito delle esposizioni organizzate in tributo ai 150 anni dell’Unità d’Italia

La mostra “Foto Famiglia”, ospitata al Complesso del Vittoriano (Roma) dal 23 settembre al 23 ottobre 2011, racconta usi e costumi del popolo italiano, e lo fa attraverso fotografie scattate tra il 1861 e i primi anni ’60.
Matrimoni, nascita dei figli, scene di vita casalinga, gite, feste e cerimonie: momenti intimi e importanti, da cui traspaiono mondi diversi e diversi modi di vivere.

I cent’anni che le foto attraversano, sono quelli cruciali per la storia del Paese, quelli in cui il volto dell’Italia ha subito le maggiori trasformazioni sotto tutti i punti di vista: politico, sociale, ma anche tecnologico. Basti pensare alla fotografia stessa: nell’Ottocento era privilegio di pochi, anzi quasi esclusivamente di professionisti, poi è diventata via via più facile, più economica, più popolare, divenendo passione e vocazione anche di gente comune.

La fotografia di famiglia ha importanti significati impliciti, perchè dietro un volto, un gesto, una scenografia ambientale, c’è sempre un connotato che ideologico, un valore, un principio etico, la rappresentazione di un sistema.

Sono un centinaio le immagini in mostra e sei sono le sezioni espositive: 

  • La costruzione simbolica della Famiglia (La famiglia clan; La famiglia nucleo; La famiglia del padre lontano);
  • La formazione della Famiglia (Fidanzamento e matrimonio);
  • Il compimento del progetto familiare (Battesimi e nuove nascite; Piccoli membri crescono);
  • Consolidamento del progetto (Cresime e comunioni; La famiglia come luogo di rapporti intergenerazionali: come crescono in fretta i figli…);
  • L’arricchimento del progetto (Famiglie e lavoro; La famiglia alla conquista del tempo libero);
  • La costanza e la fedeltà al progetto.
Inserita da il 24 settembre 2011