I cellulari di ultima generazione sanno anche baciare

Realizzato un dispositivo per simulare l'intimità a distanza

Inserita da il 19 settembre 2011

I nostri nonni, ma anche i nostri genitori, non avrebbero nemmeno mai potuto immaginare che un giorno la tecnologia sarebbe arrivata a tanto: dispositivi che rendono realistiche le comunicazioni.
E no, non si tratta di web cam o microfoni per le videochiamate, per poter vedere e sentire la voce di chi è dall’altra parte del computer, bensì di un telefonino rivoluzionario capace di baciare e di trasmettere l’abbraccio e il respiro di chi ci sta parlando.

Forse, più che rivoluzionario, l’aggettivo da usare sarebbe “inquietante”: questo nuovo prototipo, che presto potrebbe entrare a far parte della nostra vita quotidiana, è stato realizzato per mettere la tecnologia al servizio delle emozioni (o è forse il contrario?), per rendere più intime le conversazioni.

L’apparecchio è stato realizzato da Fabian Hemmert dell’Università delle Arti di Berlino: il prototipo è stato presentato alla conferenza “Mobile HCI” (Human-Computer Interaction with Mobile Devices and Services) tenutasi a Stoccolma.
I quattro modelli proposti sono tutti dotati di sensori e altri congegni che simulano il contatto fisico. Uno di questi è in grado di trasmetterci il respiro del nostro interlocutore, anche se da lui ci dividono migliaia di chilometri: l’apparecchio è in grado, infatti, di simulare un microgetto d’aria sul nostro telefono, grazie alla regolazione di un sensore all’altro capo della cornetta che misura l’intensità del respiro di chi ci parla.
Inoltre, grazie ad un manicotto attaccato alla nostra cornetta, è possibile stringere la mano del nostro compagno di conversazione: anche in questo caso un sensore posto sull’altro apparecchio regola la presa.

Ma l’emozione più forte (e più discutibile) viene dal telefonino capace di baciare, anche se chi ha provato non ha raccontato un’esperienza troppo esaltante. La passionalità del bacio è misurata da un sensore di umidità che invia la misura all’altro capo del telefono dove poi due “labbra” finte poste sopra una spugnetta umida baciano il destinatario del gesto affettuoso. La passione, che in questa caso corrisponde all’umidità, è tanto più elevata quanto più è intenso il bacio dal telefono di partenza.

“Fate l’amore con il sapore” recita una nota pubblicità: di questo passo arriveremo davvero a fare l’amore con uno yogurt.