India, non oltre 100 sms al giorno

Provvedimento necessario per limitare i messaggini pubblicitari

Inserita da il 27 settembre 2011

Comunicare oggi è diventato molto più facile. Basta un semplice sms, una frase racchiusa in poco più di 100 caratteri e il gioco è fatto. Tanti, forse troppi, sono gli sms che viaggiano da un telefonino all’altro solo per un saluto o un breve messaggio, o magari per dirsi “Ti amo” fra due giovani innamorati.
Sembra che ormai gli sms (short message service) stiano sostituendo quelle piacevoli chiacchierate al telefono grazie all’indubbio vantaggio di essere meno costosi rispetto alle telefonate. Ecco allora che la conversazione si trasforma in un botta e risposta di messaggini. Ma c’è anche chi li adopera per fini pubblicitari, inviando sui telefonini tante proposte allettanti ma talvolta fastidiose.

Proprio per limitare i messaggini pubblicitari che invadono la privacy dei consumatori, da oggi in India non si potrà mandare più di 100 sms al giorno da un telefonino. Lo ha stabilito l’autorità che regola le telecomunicazioni. La decisione è stata presa dalla Telecom Regulatory Authority of India (Trai) e si applica a tutti gli operatori telefonici che dovranno imporre il limite giornaliero di 100 sms per ogni carta Sim, con eccezione di servizi di emergenza, banche, social network, compagnie aeree e di aziende di telemarketing autorizzate.

La norma non si applica in occasione delle ricorrenze festive ma ha già suscitato non poche polemiche, perchè in certi casi rende impossibile la comunicazione di servizi utili, si pensi per esempio alle scuole, uffici stampa o organizzazioni non governative che vogliano lanciare delle campagne sociali.

Da anni, ormai, le autorità combattono contro l’invadenza di messaggini e telefonate promozionali che affliggono chiunque abbia un cellulare in India e che non si interrompono nemmeno durante le ore notturne. Secondo stime dell’Hindustan Times ogni giorno sono inviati circa 75 milioni di sms con le più svariate pubblicità, da alloggi residenziali a prodotti dimagranti e pillole afrodisiache.