L’Autovelox forse la causa della morte di due motociclisti

Non è il primo, e purtroppo non sarà l’ultimo, incidente stradale causato da spericolate manovre per evitare l’autovelox

Stavano andando a fare una scampagnata in sella alle proprie moto, i due amici vittime dell’incidente di ieri a Noale, Venezia. Incidente, come racconta un terzo amico che seguiva i due, causato dalla brusca frenata del primo, probabilmente accortosi all’improvviso di una colonnina dell’autovelox.

I carabinieri di Noale stanno raccogliendo gli ultimi elementi per la completa ricostruzione del grave incidente che dovrebbe concordare con quanto dichiarato dall’amico che insieme alla moglie seguiva sulla sua moto i due amici Vanni Masiero, 46 anni, e Devis Lodoli, 36 anni.

Erano circa le 14.00 quando il battistrada, probabilmente notando l’autovelox, frena di colpo: l’amico che lo seguiva nulla ha potuto per evitare l’impatto. Scontro tremendo che ha portato i due a cozzare contro un grosso platano a margine della strada: per entrambi non c’è stato scampo, morti sul colpo.

Indenne la coppia che chiudeva il trenino: il centauro, che si trovava un po’ più lontano, è riuscito a evitare l’impatto con le motociclette dei poveri amici.

 

.

 

Inserita da il 2 ottobre 2011