LIBIA: UCCISO GHEDDAFI

Ucciso con un colpo alla testa

Muammar Gheddafi è stato ucciso: la notizia è stata confermata ufficialmente dal Cnt, il governo transitorio libico, che riferisce della morte di Gheddafi in seguito alle ferite riportate durante la cattura. Al Jazira, citando sue fonti, riporta che il rais è stato ucciso durante una sparatoria. Secondo Libya Tv, Gheddafi sarebbe stato ucciso con un colpo alla testa.

Il colonnello era stato catturato in una buca a Sirte e davanti ai combattenti del Cnt ha urlato: “Non sparate, non sparate!”. Lo riferiscono gli insorti.

Secondo l’emittente Libya Tv sono stati arrestati a Sirte il figlio Mutassim e il potente capo dei servizi segreti dell’ex regime Abdallah Senoussi.

Le forze militari del Consiglio di transizione libico hanno annunciato di aver conquistato le ultime posizioni tenute dai pro-Gheddafi a Sirte. ‘Sirte è stata liberata. Non ci sono più forze di Gheddafi’ ha detto il colonnello Yunus Al Abdali. ‘Stiamo dando la caccia ai suoi combattenti che stanno cercando di fuggire”.

Citando fonti del Cnt, al Arabiya riferisce che a Sirte sono stati arrestati anche il ministro dell’Istruzione dell’ex regime Ahmed Ibrahim e uno dei consiglieri di Mutassim Gheddafi, figlio del rais.

La gente festeggia nelle città libiche la notizia della cattura di Gheddafi. Con continui collegamenti telefonici l’emittente araba Libia Tv sta facendo sentire la gioia dei cittadini, che si sono riversati sulle strade alla notizia, diffusa dal Cnt, dell’arresto del rais.

Inserita da il 20 ottobre 2011