Van Gogh e il viaggio di Gauguin

Genova, a Palazzo Ducale fino al 15 aprile 2012

Inserita da il 10 novembre 2011

Il Comune di Genova, Goldin e Palazzo Ducale, con il supporto di due main sponsor -il Gruppo Euromobil dei fratelli Lucchetta ed il Gruppo UniCredit-, presentano la mostra ‘Van Gogh e il viaggio di Gauguin’.

Allestita nelle sale del Palazzo Ducale di Genova a partire dal 12 novembre 2011, la mostra resterà aperta fino al 15 aprile del 2012. Il tema centrale dell’esposizione è il viaggio in tutte le sue declinazioni: viaggio come esplorazione geografica, viaggio come spostamento fisico e viaggio nella propria interiorità.

Quale opera se non ‘Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?’ di Gauguin poteva essere il fulcro di  questa esposizione?

Nel 1897 Paul Gauguin, tornato da due anni a Tahiti e in precarie condizioni di salute, riceve dalla moglie Mette la notizia che la figlia Aline, a poco più di vent’anni, è morta a Copenaghen in gennaio per le complicazioni derivanti da una malattia polmonare. Progressivamente matura l’idea di togliersi la vita e decide di lasciare al mondo un ultimo grande quadro che riassuma il senso del suo viaggio nel mondo e dentro le luci della pittura. Per realizzare quello che sarà il suo capolavoro, uno dei dipinti più celebri dell’intera storia dell’arte, si fa arrivare da Parigi nuovi colori e pennelli e a Tahiti si fa cucire un’enorme tela di quattro metri di lunghezza per un metro e mezzo di altezza e realizza un quadro epocale.
Il tentativo di suicidio con l’arsenico, posto in essere da Gauguin immediatamente dopo il compimento dell’opera, fallì ma di questa vicenda rimane il grandioso testamento dell’artista eccezionalmente giunto a Genova per la mostra ‘Van Gogh e il viaggio di Gauguin’.

Il Museum of Fine Arts di Boston ha concesso ‘Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?’ soltanto altre tre volte nella sua storia; non solo non è mai stato esposto prima in Italia ma, finora, è stato presentato in Europa un’unica volta, circa un decennio fa, a Parigi.

Questo non è il solo motivo che rende straordinario il viaggio proposto nel Palazzo Ducale di Genova; come il titolo della mostra annuncia, il visitatore potrà accostare anche Vincent Van Gogh.

Grazie ai prestiti del Van Gogh Museum di Amsterdam e del Kroller-Muller Museum di Otterlo, saranno visionabili ben 40 opere, tra cui 15 disegni, a raccontare la vita di un artista eccezionale, un viaggio nel colore e nell’abisso, tra la luce del Sud e il buio del male di vivere, dal celeberrimo ‘Autoritratto al cavalletto’ dipinto nel 1888, ai voli neri sopra le messi gialle del ‘Campo di grano con corvi’ dipinto ad Auvers appena tre settimane prima della morte, opera questa che manca alla visione diretta del pubblico da quarant’anni. E, ancora, il ‘Seminatore’ nella versione dipinta ad Arles, le ‘Scarpe’, e poi tutti i quindici disegni in esposizione, anch’essi mai esposti in Italia.

E infine, tutto intorno, altri viaggi in e da due continenti: America ed Europa.

 

Palazzo Ducale, Piazza Matteotti 9 – 16123 Genova

Orari:

lunedì – giovedì: 9.00-19.00
venerdì e domenica: 9.00-20.00
sabato: 9.00-21.00
APERTURE STRAORDINARIE

– lunedì di Pasqua, 9 aprile, ore 9-21
– martedì 10 aprile, ore 9-20
– da lunedì 23 a giovedì 26 aprile, ore 9-20
– venerdì 27 aprile, ore 9-22
– da sabato 28 a lunedì 30 aprile, ore 9-24
– martedì 1 maggio, ultimo giorno di apertura, ore 9-20