Arrestati due turisti britannici. Avevano scritto su Twitter di voler distruggere l’America

Ritenuti pericolosissimi, sono stati perquisiti dagli agenti federali. Era tutto un equivoco

Inserita da il 31 gennaio 2012

Leigh Van Bryan ed Emily Bunting, due turisti britannici, sono stati individuati come potenziali minacce dopo aver pubblicato su Twitter una frase in cui, scherzosamente, dicevano che stavano per “distruggere l’America” e “disseppellire Marilyn Monroe”.
Nonostante sia stato chiarito che distruggere significa, nell’inglese slang, “partire”, il sospetto sui due “pericolosissimi” turisti non è svanito: gli agenti federali hanno anche perquisito la loro valigia alla ricerca delle vanghe e delle pale che sarebbero servite al dissotterramento di Marilyn, per poi spedirli a Parigi col primo aereo.
Questo curioso fatto è una dimostrazione che i servizi segreti monitorano i social network, invadendo la privacy degli utenti col fine di prevenire attacchi terroristici o catastrofiche diffusioni di ceppi batterici, come se chi custodisse informazioni del genere avesse una voglia matta di spiattellarle in giro.