Costa Concordia, 11mila euro a passeggero inclusi i bambini

Trovato l'accordo con le associazioni dei consumatori

L’ accordo tra la compagnia Costa Crociere e le associazioni nazionali dei consumatori è stato raggiunto per l’indennizzo ai passeggeri dopo il naufragio. Verranno dati 11000 euro a persona  per tutti i disagi e i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti, inclusi quelli legati alla perdita del bagaglio e degli effetti personali, al disagio psicologico. Saranno considerati anche i bambini.

Inoltre, ci sarà il rimborso del valore della crociera, delle spese di viaggio per il rientro, di eventuali spese mediche sostenute. La compagnia ha avviato un programma di assistenza psicologica per tutti coloro che ne necessitano. Questa proposta di indennizzo non riguarderà le famiglie delle vittime e i passeggeri feriti, per loro si terrà conto della gravità dei danni subiti e delle perdite. A questo scopo la Costa Crociere ha istituito due unità operative a Genova.

Inserita da il 27 gennaio 2012