Crea sito dove pubblicare foto delle sue compagne nude

L'artefice è un quattordicenne di Bolzano. L'episodio alimenta le polemiche sul sexting

Inserita da il 19 gennaio 2012

Caricava, su un sito creato appositamente, fotografie delle sue compagne di scuola seminude e in atteggiamenti provocanti. L’artefice è un ragazzino di Bolzano di soli 14 anni. Il sito è stato immediatamente chiuso dalla polizia postale.

L’episodio ha riacceso il dibattito su un fenomeno chiamato sexting, molto diffuso tra i giovani. Fotografie scattate nei bagni delle scuole, scambio di autoscatti osé tra adolescenti, sono soltanto alcuni esempi di come si articola la nuova moda che coinvolge sempre più minorenni. Il problema, come spiega il sovrintendente della polizia postale di Bolzano, è che “se gli autoscatti finiscono nelle mani sbagliate, le conseguenze possono essere nefaste”. Infatti, questo materiale, una volta pubblicato su internet, potrebbe facilmente finire anche nelle mani di pedofili. Inoltre, aggiunge, è doveroso ricordare a questi ragazzi che “quelle foto potrebbero rimanere nel web per sempre”, con il rischio di compromettere la loro futura carriera.