Facebook, la principale causa di divorzi

Secondo una ricerca inglese il noto social network facilita le avventure extraconiugali

facebookDiventa sempre più difficile fare a meno di Facebook, il social network più famoso al mondo che consente di ritrovare vecchi amici e compagni di classe ma anche  fare nuove amicizie. E proprio queste ultime fatte su Facebook sono state, in molti casi, cause di litigi e separazioni tra le coppie, ma soprattutto la causa principale di divorzio soprattutto in Gran Bretagna. Secondo una ricerca del sito Divorce-Online, che fornisce servizi alle coppie che vogliono interrompere il matrimonio, un terzo dei casi è dovuto proprio al social network.

“Facebook è diventato il mezzo primario di comunicazione – spiegano gli autori della ricerca, eseguita su un campione di 5.000 richieste – ed è il posto più facile dove avere un’avventura extraconiugale. Le persone devono stare più attente a quello che scrivono, anche perché le corti stanno iniziando a usare i post come fonte di prova”. Secondo le cifre presentate, Facebook è citato fra i responsabili nel 33% dei divorzi (la cifra era del 20% nel 2009), mentre gli altri social network come Twitter non arrivano allo 0,5%.

Tra le prove: messaggi ”inappropriati” mandati a persone dell’altro sesso, commenti maligni postati sul proprio partner, soprattutto nel caso di coppie separate, e ”soffiate” sul comportamento del marito o della moglie fatte da amici di Facebook.

Inserita da il 3 gennaio 2012