Google, dal 1° marzo nuove regole per la privacy

60 moduli verranno riassunti in un unico documento

Inserita da il 27 gennaio 2012

Da marzo Google, il motore di ricerca più famoso al mondo, cambierà le normative sulla privacy, per semplificare la vita dei suoi utenti che ormai devono gestire decine di account e di servizi spesso interconnessi fra loro, dettaglio che complica ancora di più le cose.

Degli attuali 70 moduli odierni che tutelano la privacy, uno per ogni prodotto da YouTube a Gmail, 60 verranno riassunti in un unico documento che spiegherà quali dati vengono usati e come. Chi naviga quindi avrà lo status di utente unico che utilizza servizi diversi ma con le stesse regole.  Le nuove norme riguardano più prodotti e funzioni, poiché è desiderio dell’azienda di Mountain View creare un’esperienza d’uso che sia meravigliosamente semplice e intuitiva per tutti i serivizi Google.

”Tra poco più di un mese apporteremo una serie di cambiamenti alle nostre Norme sulla privacy e ai Termini di servizio. Sono cose importanti, per questo vogliamo spiegarvi che cosa cambia, perché abbiamo introdotto questi cambiamenti e che cosa significano per gli utenti.” Comincia così il lungo e dettagliato post firmato da Alma Whitten, direttore della Privacy di Google, e pubblicato sul blog ufficiale dell’azienda.
”Cominciamo – prosegue –  dalle norme sulla privacy. Benché le abbiamo un po’ accorciate nel 2010, abbiamo ancora più di 70 (sì, avete letto bene… settanta) documenti di privacy specifici per tutti i nostri prodotti. Questo approccio è senz’altro un po’ complicato. Stride anche con il nostro sforzo di integrare più strettamente i diversi prodotti per offrire un’esperienza d’uso agli utenti che sia meravigliosamente semplice e intuitiva.
Ecco perché stiamo per introdurre una nuova normativa sulla privacy che riguarda la maggior parte dei nostri prodotti e spiega, in modo decisamente più leggibile, quali informazioni raccogliamo e quale uso ne facciamo. Sebbene abbiamo dovuto mantenere distinte alcune norme, per ragioni legali o per altri motivi, stiamo consolidando più di 60 norme nella nuova normativa sulla privacy.
Gli organismi di regolamentazione di tutto il mondo hanno chiesto norme di tutela della privacy più brevi e più semplici; tra l’altro avere una sola normativa che copra diversi prodotti è una prassi piuttosto diffusa sul Web.
Questi cambiamenti saranno effettivi a partire dal 1° Marzo. A partire da oggi cominceremo a informare gli utenti attraverso notifiche email e con un avviso sulla nostra home page”.