Per tablet e smartphone sarà un 2012 a rischio virus

Secondo le stime di diverse aziende, ci sarà un boom di attacchi ai sistemi operativi dei nuovi dispositivi

Inserita da il 2 gennaio 2012

Se il boom nella diffusione di smartphone e tablet è stato uno dei fenomeni di mercato del 2011, con il nuovo anno bisognerà stare attenti all’offensiva dei creatori di virus. Secondo le stime di diverse aziende, infatti, il 2012 sarà anche l’anno in cui si registrerà un sensibile aumento degli attacchi ai sistemi operativi dei nuovi dispositivi. In particolare quelli che utilizzano Android, particolarmente soggetto all’attacco di virus proprio per la sua famosa apertura e flessibilità. Ad esempio, nel rapporto di Trend Micro si legge che “la piattaforma Android sta diventando quella favorita dagli attacchi per il suo modello di distribuzione delle applicazioni completamente aperto”. Il sistema operativo di Google, celebrato per la sua versatilità e semplicità d’utilizzo, sarà dunque una delle vittime privilegiate delle applicazioni malware. McAfee sostiene che già nel 2011, c’è stato un considerevole aumento del numero di virus prodotti per danneggiare Android e le cifre sono destinate a crescere.

Tablet e smartphone sono dunque avvisati, e l’invito è quello di correre al più presto al riparo. Tra le tante minacce della rete, McAfee prevede che le più pericolose saranno quelle volte ad attaccare la moneta virtuale. Particolare attenzione, dunque, dovrà riservare chi usa l’home banking, adottando misure appropriate di difesa della password e dei codici personali. La società produttrice di anti-virus, inoltre, ipotizza che le offensive degli hacker informatici si concentreranno anche su altri obbiettivi. Nel 2012, ad esempio,  aumenteranno gli attacchi “con motivi politici” e “contro le figure pubbliche”.