Corte Suprema spagnola sospende Baltasar Garzon

Il giudice è imputato in altri due processi

La Suprema Corte spagnola ha dichiarato il giudice Baltasar Garzon colpevole di aver autorizzato la registrazione illegale delle conversazioni di avvocati della difesa e lo ha sospeso per 11 anni. La decisione della Corte non è appellabile; il giudice 56enne spagnolo è imputato in altri due processi. In uno è accusato di aver abusato della sua autorità avviando un’inchiesta sulla morte e la scomparsa di 100mila persone, nell’altro invece di aver lasciato correre su un’inchiesta sulla più importante banca spagnola, dopo aver ricevuto soldi dalla stessa banca. Il rischio più grande è che forse la carriera come giudice specializzato nei diritti umani sia finita.

Inserita da il 9 febbraio 2012