Festival di Sanremo, ancora calo di ascolti. Morandi ricorda Whitney Houston

Rientrano in gara col televoto Carone - Dalla e D'Alessio - Bertè

Inserita da il 17 febbraio 2012

Gli ascolti del Festival di Sanremo continuano a calare. Dopo il boom della prima serata, forse dovuto anche alla presenza di Adriano Celentano, n 12 milioni 770 mila spettatori pari al 45.63%, hanno seguito la prima parte della serata di Sanremo dedicata ai duetti. La seconda parte ha avuto 6 milioni 533 mila con il 57.16%. Si conferma il calo sul 2011: la serata del giovedì dedicata a Italia 150, che ospitò però Benigni, ebbe 15 milioni 398 mila (50.23%) e 7 milioni 529 mila (53.21%). La media ponderata della terza serata del festival è stata di 10 milioni 540 mila telespettatori pari al 47.76%. L’anno scorso la media era stata di di 12 milioni 363 mila spettatori pari al 50.90%.

Pierdavide Carone – Lucio Dalla con Nanì e Gigi D’Alessio – Loredana Berté con Respirare sono le due coppie riammesse in gara a Sanremo grazie al televoto. La terza serata, dedicata ai duetti con le star internazionali e alle canzoni italiane che hanno fatto il giro del mondo, è iniziata con una versione di More, cantata da Frank Sinatra in un video. Poi Gianni Morandi ha cantato Dio come ti amo di Domenico Modugno e Gli uomini non cambiano di Bigazzi, uno degli autori più celebri della canzone italiana, recentemente scomparso.

Morandi ha ricordato, nel corso della serata, anche Whitney Houston. In una pausa, durante l’allestimento del set dei Marlene Kuntz, uno spettatore ha chiesto dalla platea di rendere omaggio alla grande cantante scomparsa nei giorni scorsi. Morandi lo ha fatto, rievocando il duetto con la Houston in All at Once, nel 1999, nel corso dello show di Rai1 “C’era un ragazzo”.