Germania: operaio metallurgico stupra il figlio neonato. Moglie consenziente

Documenta l'accaduto con alcune foto che invia lui stesso ad un'amica

Inserita da il 12 febbraio 2012

La notizia è stata pubblicata sul quotidiano tedesco Bild: Melanie R., 26enne residente a
Mönchengladbach e Benjamin P. di 27 anni, di Gelsenkirchen, sono stati accusati di abusi sessuali sul proprio bambino di un mese. Fare un figlio solo per stuprarlo: un’idea venuta direttamente al padre del neonato, un operaio metallurgico, il quale ha fotografato la violenza inviando, poi, gli scatti a un’amica. La mamma del piccolo era d’accordo. La conoscente della coppia, però, non sapeva nulla delle perversioni pedopornografiche dell’amico e, non appena ha ricevuto gli scatti, ha avvertito la polizia e denunciato l’accaduto.
La coppia si è conosciuta online, in una chat di incontri sadomaso: nelle conversazioni avute sul sito, Benjamin avrebbe confessato a Melanie di voler far sesso con un bambino piccolo. Pertanto, la donna gli avrebbe proposto Niklas, il figlio di dieci mesi, ma per Benjamin era già troppo “vecchio”: ne voleva uno più piccolo.

Il bambino è stato immediatamente allontanato dalla madre e dal padre e ora è in custodia presso un centro di accoglienza giovanile. Benjamin P. si trova attualmente in stato di detenzione e rischia fino a 15 anni di carcere. Melanie è accusata di complicità, aggravata dagli abusi sessuali: potrebbe scontare fino a cinque anni di galera.