Maltempo, neve al Centro Sud. In 160mila senza corrente elettrica

Enel: utenze fuori servizio in Lazio, Abruzzo, Molise e Campania

Inserita da il 4 febbraio 2012

Forti disagi in molte città italiane a causa dell’ondata di maltempo che ha investito la nostra penisola. Abbondanti nevicate hanno messo in ginocchio alcune regioni, tra cui il Lazio, il Molise e l’Abruzzo. “Si può e si deve fare di più, molto di più, per prevenire e ridurre le conseguenze” di questi eventi ha commentato da Monaco il Premier Mario Monti. Intanto è  ancora emergenza a Roma, dove per i disagi subiti dai cittadini è in corso una polemica tra il sindaco Alemanno e il Capo della Protezione civile Gabrielli.

Gelo e neve fioccano non stop sulle autostrade e statali del Centro Sud. Contrade isolate anche nell’ Avellinese dove in alcuni punti la neve ha raggiunto i 70 centimetri. In Molise la neve ha continuato a cadere per tutta la notte: a Campobasso si sfiora il mezzo metro. Una bufera di neve si è abbattuta su Ancona; nelle Marche ci sono zone con cumoli che arrivano fino ai 2 metri. Le nevicate hanno costretto la chiusura delle autostrade A25 Roma-Pescara e A24 L’Aquila-Teramo; chiusa anche la barriera Aurelia nord per ghiaccio sulla A12. In altre tratte, la circolazione è problematica e rallentata. Sul tratto toscano e quello bolognese dell’E45 sono interdetti al traffico causa forte nevicata in atto.

L’emergenza meteo ha interessato oltre 200 mila chilometri di rete elettrica. L’Enel ha fatto sapere che sono circa 160 mila le utenze fuori servizio nel Centro-Sud Italia su 5,7 milioni di forniture nelle regioni Lazio Abruzzo, Molise, Campania. Sono 100 gli operatori al lavoro al servizio segnalazione guasti e ai centri operativi di Viterbo, Latina, L’Aquila, Campobasso, Napoli e Salerno, in contatto con la Control Room nazionale che sta gestendo l’emergenza in coordinamento con la Task Force Operativa della Regione Lazio e in collaborazione con la Protezione Civile e le istituzioni locali.