Sciopero generale dei Trasporti 1° marzo 2012, regolari i treni nazionali

Le Ferrovie dello Stato fanno sapere che lo stop non inciderà sulle fasce orarie più frequentate dai pendolari nei giorni feriali (6-9 e 18-21)

Confermati i disagi per lo sciopero generale di 4 ore,di giovedì 1° marzo indetto dalle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Fast Confsal. Lo stop previsto dalle 14 alle 18 riguarderà i settori ferroviario, marittimo, bus e metro, viabilità, merci e porti ed è stato proclamato per denunciare “la grave condizione del settore, aggravata dalle decisioni del Governo”.
Esclusi dalla protesta, il settore aereo e la regione Sardegna, che si fermerà per tutta la giornata del 13 marzo per lo sciopero generale di tutte le categorie produttive indetto dai confederali sardi.

Il 1° marzo, dunque, da nord a sud del Paese saranno interessate da questa protesta diverse città, da Milano a Torino, a Roma, passando per Bologna.

Durante lo sciopero nazionale dei trasporti circoleranno in modo regolare i treni nazionali. Per i treni regionali, Fs ricorda che lo sciopero non incide sulle fasce orarie piu’ frequentate dai pendolari nei giorni feriali (6-9 e 18-21).

Regolare anche il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino.

Per le informazioni Trenitalia attiverà dalle 12 di domani il numero verde gratuito 800 892021. Informazioni sullo sciopero anche nelle biglietterie e negli uffici assistenza delle stazioni ferroviarie, nelle agenzie di viaggio convenzionate e sui new media del Gruppo FS Italiane.

 

Inserita da il 28 febbraio 2012