22 marzo 1921, nasceva Nino Manfredi

Uno tra gli attori più amati del cinema italiano

Inserita da il 22 marzo 2012

Oggi avrebbe compiuto 91 anni Saturnino Manfredi in arte Nino Manfredi, considerato uno tra gli attori più amati del cinema italiano. Con Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni, fu uno dei “mostri” della commedia italiana. Si laurea in giurisprudenza a Roma e successivamente s’iscrive all’Accademia d’Arte Drammatica, mostrando subito le sue doti artistiche. Nel 1945 esordisce a teatro calcando il palcoscenico con Eduardo De Filippo e Orazio Costa, considerato da lui il suo maestro.

Più di cento film per il cinema, una quarantina di partecipazioni televisive, tre regie, dodici sceneggiature e tanto teatro. Indimenticabile il suo ruolo di Geppetto nello sceneggiato televisivo per bambini: Le avventure di Pinocchio di Luigi Comencini. Al cinema la sua figura non si impone subito. Dopo inizi poco esaltanti ottiene un discreto successo con “L’impiegato” (1959); sarà il teatro a regalargli le più importanti soddisfazioni. Nel 1963 è protagonista di una straordinaria edizione del “Rugantino”, poi seguita, finalmente, da numerosi successi.

Negli anni ’80, prima della malattia che sembra avergli definitivamente stroncato la carriera, è tornato in teatro nei panni di autore – regista e interprete: ricordiamo “Viva gli sposi!” (1984) e “Gente di facili costumi” (1988).  Per il piccolo schermo è stato protagonista dei serial TV “Un commissario a Roma” e del fortunato “Linda e il brigadiere” al fianco di Claudia Koll dove Manfredi interpretava il ruolo di un ex brigadiere dei Carabinieri.
Dopo una lunga malattia Nino Manfredi è morto a Roma all’età di 83 anni il 4 giugno 2004.