Carrello della spesa sempre più povero

Consumo famiglie pari a 30 anni fa

carrello con spesaIn tempi di crisi il carrello della spesa diventa sempre più povero. Secondo un rapporto sull’agroalimentare presentato da Intesa Sanpaolo, i consumi di prodotti alimentari, bevande e tabacco hanno segnato nel 2011 un calo dell’1,5% a prezzi costanti. Vale a dire, in termini di spesa pro-capite nel 2011 si è tornati indietro di “quasi trent’anni”. Nel rapporto si legge infatti che “si deve tornare ai primi anni ’80 per scendere al di sotto dei 2.400 euro annui destinati al comparto agro-alimentare”, ossia alimentari, bevande, tabacco.

E la situazione sembra non migliorare affatto! Nel rapporto, si evidenzia che “l’incremento della disoccupazione unito agli effetti delle manovre di correzione dei conti pubblici sulle famiglie fanno prevedere una nuova riduzione dei consumi”. Consumi che “continueranno ad essere molto prudenti” fino a quando i redditi continueranno ad essere bassi.

 

Inserita da il 13 marzo 2012