Giornata FAI, 670 monumenti aperti il 24 e il 25 marzo

Porte aperte di ville, chiese e musei da nord a sud Italia

In occasione della “Giornata di Primavera del Fondo Ambiente Italiano”, il 24 e 25 marzo 670  monumenti saranno aperti in tutta Italia. Dalla Banca d’Italia di Milano alla Biblioteca universitaria di Genova, fino al Convento delle 33 suore a Napoli, si potrà visitare il patrimonio artistico della nostra penisola. La presidente Fai, Ilaria Borletti Buitoni: “Festeggiamo i vent’anni delle Giornate di primavera, oltre 6 milioni e mezzo di cittadini che hanno visitato i nostri beni aperti in questi anni. Sarà un’edizione particolare: il 24 e il 25 marzo in cui 670 beni in tutta Italia saranno aperti, perchè gli italiani possano conoscere, amare e voler proteggere il proprio patrimonio culturale”.

Giunta alla sua ventesima edizione la Giornata Fai di Primavera dalla sua prima edizione ad oggi ha coinvolto oltre 6.500.000 italiani e ha consentito l’apertura straordinaria di 6.500 luoghi di interesse culturale e artistico. Un grande spettacolo di arte e bellezza dedicato a tutti coloro che hanno a cuore il patrimonio artistico e naturalistico italiano. E ambientato in centinaia di siti particolarispesso inaccessibili ed eccezionalmente a disposizione del pubblico.

Tra le aperture di questa ventesima Giornata FAI:

– a Roma l’apertura del Complesso Borromiano dell’Oratorio dei Filippini, il grande complesso costruito nel Seicento su progetto di Francesco Borromini, dove si potranno visitare anche spazi mai aperti al pubblico e un tratto degli Acquedotti Claudio e Felice dove si incrociano lungo via Tuscolana;

– a Milano si potrà ammirare il monumentale Palazzo della Banca d’Italia, aperto al pubblico per la prima volta nella sua storia, nel quale sono presenti opere d’arte di proprietà della Banca: oltre agli arredi originali d’epoca, si potranno infatti contemplare i dioscuri di Giò Pomodoro e alcuni capolavori di Balla, Guttuso e Hayez. E ancora gli straordinari Laboratori Ansaldo, l’imponente struttura dove nascono gli spettacoli che andranno in scena sul palco del Teatro alla Scala (costumi, scenografie…) già aperti con grandissimo successo in Giornata FAI del 2006;

– a Napoli  si potrà visitare la Pontificia Reale Basilica di San Giacomo degli Spagnoli, che si trova all’interno di Palazzo S. Giacomo, sede del Municipio, che conserva il sepolcro di Don Pedro di Toledo, vicerè spagnolo a cui si deve la costruzione della Chiesa nel 1504 e a Venezia la Chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti che conserva opere di Veronese e Tintoretto

– i mosaici della Villa Romana del Naniglio, Gioiosa Jonica, (RC), bene aperto con grande successo nel 2007 e che quest’anno presenterà nuovi mosaici rinvenuti durante gli ultimi scavi archeologici

Inoltre, visto il successo delle visite guidate per cittadini stranieri sperimentate dal 2008 quest’anno il progetto “Arte. Un ponte tra culture” coinvolgerà  30 città, diversificando le lingue utilizzate nella guida in base alle diverse cittadinanze di stranieri presenti.

Anche quest’anno il FAI propone in tutta Italia curiosità e itinerari culturali: aree archeologiche, percorsi naturalistici, borghi, giardini, chiese, musei, che per due giorni saranno a disposizione di tutti i cittadini che desiderino visitarli, oltre a escursioni e biciclettate. Circa il 40% dei beni aperti sono fruibili da persone con disabilità fisica.

I visitatori infine potranno avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione: saranno, infatti, oltre 15.000 gli Apprendisti Ciceroni®, giovani studenti che illustreranno aspetti storico-artistici dei monumenti.

Per info: www.giornatafai.it

 

Inserita da il 13 marzo 2012