Indonesia: a otto anni fuma 40 sigarette al giorno

Il fumo uccide almeno 400000 mila persone ogni anno in Indonesia e altri 25 mila muoiono di fumo passivo

C’era una volta un piccolo bambino indonesiano, di soli otto anni, che fumava due pacchetti di sigarette al giorno: questo non è l’incipit di una favoletta, ma un problema serio, e soprattutto reale. Il governo indonesiano non pone  un’età minima per l’acquisto di sigarette e per il relativo utilizzo, dunque ci sono molti bimbi come questo che fumano.
Umar, il padre del ragazzo, in merito alla delicata condizione del bambino ha dichiarato: “Ilham ha iniziato a fumare quando aveva quattro anni. La sua dipendenza dal fumo è cresciuta di giorno in giorno e ora fuma fino a due pacchetti di sigarette al giorno”.
Il ragazzo, che vive in un villaggio nel distretto di Sukabumi, a Java, ha reazioni spropositate se gli viene negata la sua dose giornaliera di tabacco, arrivando persino a rompere finestre e bottiglie.
Il governo ha aumentato le accise, ma i prezzi restano estremamente bassi rispetto agli standard internazionali: una confezione da 20 sigarette costa poco più di un dollaro, anche se è vero che la gente in Indonesia, in media, tira avanti con poco più di due dollari al giorno.

 

Inserita da il 16 marzo 2012