Italia, a marzo ondata di scioperi in arrivo

Per tutto il mese incroceranno le braccia diverse categorie di lavoratori

Inserita da il 1 marzo 2012

Con lo sciopero di oggi si è aperto un mese di movimentazioni per l’Italia. Sabato 3 marzo ad incrociare le braccia saranno i lavoratori della scuola: per l’intera giornata sciopereranno i dipendenti del Ministero dell’Istruzione (istituzioni scolastiche, docente e ata) aderenti a Anief e il personale docente aderente a Gilda-Unams. Il 9 marzo invece sarà la volta dei metalmeccanici della Fiom che hanno proclamato uno sciopero generale di 8 ore di tutta la Categoriacontro le modifiche all’art.18 e la questione Fiat. L’agitazione nazionale culminerà in un corteo a Roma con una manifestazione a piazza San Giovanni.

Il 12 marzo, poi, tocca ai lavoratori del settore ambiente, con una agitazione di un’intera giornata proclamata da Fp-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fiadel. Lo stesso giorno si asterranno dalle udienze i giudici di pace, per uno sciopero proclamato dall’Unione Nazionale del settore. Non macheranno nuove agitazioni per i trasporti locali previste per il 14, per uno sciopero dalle ore 10 alle 15,39 dei lavoratori Orsa (agitazione da cui sono esclusi quelli dell’azienda gestione navigazione laghi Milano) e il 16 marzo, quando si fermeranno per 24 ore i dipendenti di Meridiana Fly che aderiscono a Usb (personale navigante di cabina) e Unione Piloti (personale navigante tecnico). Il 15 marzo inizia lo sciopero degli avvocati proclamato dall’Oua, che dovrebbe durare fino al 23. Il 28 marzo poi si asterranno dal lavoro per l’intera giornata i dipendenti del ministero dell’Istruzione aderenti a Unicobas Scuola e il 30 marzo sarà poi la volta di uno sciopero per tutta la giornata dei dipendenti delle farmacie pubbliche aderenti a Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil.