Libri: in calo vendite periodo 2010-2011

Rispetto allo stesso trimestre del 2010 si sono persi per strada 1.700.000 acquirenti e il 6% di lettori

Inserita da il 28 marzo 2012

libri“L’ultimo trimestre del 2011 è stato disastroso”. E’ quanto afferma Gian Arturo Ferrari, presidente del Centro per il Libro e la Lettura, durante la presentazione del rapporto “L’Italia dei Libri – Un anno, le stagioni, due trimestri a confronto”, commissionato alla Nielsen per rilevare analiticamente la frequenza di lettura nell’arco di tempo che va da ottobre 2010 a dicembre 2011.
“Rispetto allo stesso trimestre del 2010 – aggiunge Ferrari - si sono persi per strada 1.700.000 acquirenti e il 6% di lettori. In totale la spesa complessiva destinata all’acquisto dei libri è scesa a 471 milioni di euro con una flessione del 20%. Si tratta di una notizia allarmante: se questo dato dovesse mantenersi per l’intero anno in corso credo che tutto il complesso editoriale ne avrebbe una serie complicata di conseguenze”.