Qualità della vita

È possibile migliorarla? Se sì, quanto?

Con questo articolo, cara lettrice, amico lettore, la tua rubrica preferita (come spesso fa) sveste i panni della mera satira e fa informazione! Anzi mischia notizie, salute e indicazioni nutrizionali. Comincio infatti col precisare che questo articolo non contiene grassi idrogenati ed è adatto a celiaci e soggetti allergici. Inoltre non ha effetti collaterali (quantomeno a breve termine).
Partiamo da un dato di fatto. Spesso leggo e ascolto gente che si sgola nel dire che nei piccoli posti si vive meglio. Faccio un esempio: prendiamo Napoli (che tutti sanno dov’è) e Cusano Mutri (in provincia di Benevento, uno dei borghi più belli d’Italia).
Il capoluogo della Campania conta circa un milione di abitanti. Cusano non arriva a 5000. Dico io: se fosse vero che a Cusano si vive meglio il numero degli abitanti non sarebbe inverso? Cioè non ci sarebbero un milione di persone nel beneventano, mentre la metropoli partenopea dovrebbe essere vuota?
Ma, direbbe qualcuno, a Cusano c’è meno criminalità rispetto alle grandi città (Napoli come qualunque altra). È vero, ma a scippi, rapine e omicidi ci si abitua e dopo un po’ non ci si fa più caso.
A Cusano trovi posto per la macchina in un attimo. Ma vuoi mettere la soddisfazione di trovare un buco in sosta vietata dopo aver vagato tre quarti d’ora per il quartiere. L’ansia e la rabbia lasciano il posto alla felicità immensa di avere il tuo parcheggio!
In provincia l’aria è buona. E che te ne fai dell’aria buona? I tuoi polmoni sono cresciuti a biossido, senza potrebbero accusare la carenza.
A Cusano si mangia sano. Ma devi girare quindici negozi e trentasei fattorie. In città un supermercato aperto si trova sempre.
Nel paese i bimbi hanno un sacco di spazi verdi. Anche nelle metropoli! Basta convincere l’amministratore a riverniciare il palazzo e di spazio verde ne esce a metri cubi, altro che quadri.
Cari affezionati lettori, abbiamo ampiamente dimostrato che per vivere bene abbiamo bisogno delle grandi città. Il paesino va bene per le gite. Fate tesoro di queste perle.

Sinceramente,

Carlo Lerri

Inserita da il 24 marzo 2012