A Pompei nasce l’antico pastificio vivente

Macchinari di fine Ottocento e pastai in abiti d’epoca: l’iniziativa della “Fabbrica della Pasta” di Gragnano sarà presentata nel corso di Sapori & Saperi 2012, che apre i battenti a Pompei il prossimo 21 aprile

Pompei - pastificio viventeMacchinari autentici di fine Ottocento, azionati da due pastai che produrranno vari formati di pasta davanti agli occhi dei visitatori: è un vero e proprio “pastificio vivente” quello che sarà ospitato a Sapori & Saperi 2012, la fiera agroalimentare in programma nell’area espositiva del Santuario di Pompei, dal 21 al 25 aprile.

L’idea di riprodurre tra gli stand della fiera un antico “pastificio vivente” è della “Fabbrica della Pasta” di Gragnano, diretta dai fratelli Moccia.
La riproduzione sarà fedele fin nei minimi dettagli, grazie all’impiego dei macchinari in legno originali che venivano realmente utilizzati nel pastificio ottocentesco – trafile, essiccatoi, ecc. – rimessi in funzione da esperti pastai che, per calarsi appieno nell’atmosfera di duecento anni fa, saranno anche abbigliati con abiti rurali d’epoca.
“Magicamente” dagli antichi strumenti verranno fuori quei formati di pasta artigianale che nei secoli hanno reso Gragnano famosa nel mondo.

Pompei, pastificio vivente“Con questa iniziativa non produciamo solo pasta, ma anche emozioni” dice con entusiasmo il pastaio Antonino Moccia che, insieme ai fratelli, conduce il pastificio di famiglia, attivo da tre generazioni. “Vogliamo rievocare il passato – aggiunge – far vedere alle persone come si produceva la pasta anticamente, quando non c’erano gli strumenti attuali. Significa anche far riscoprire degli aspetti interessanti del nostro passato e della nostra cultura, che in parte sono stati dimenticati. Tanti non hanno mai visto come si lavora in un pastificio, come nasce la pasta artigianale: soprattutto i bambini si incuriosiscono moltissimo vedendo uscire da quegli “strani congegni” quei formati di pasta che trovano ogni giorno sulla tavola. Oggi sono cambiati gli strumenti, ma non il nostro modo di produrre la pasta”.

Sapori & Saperi aprirà i battenti sabato prossimo, 21 aprile, alle ore 17.00.
Salumi, formaggi, vini, mozzarella, pasta e tanti altri prodotti artigianali saranno anche stavolta i protagonisti della fiera che si ripropone con tante novità per i visitatori ed opportunità per le aziende partecipanti.

 

 

Marco Pirollo


 

Inserita da il 18 aprile 2012