Dal 23 giugno riapre la casa natale di Leonardo Da Vinci

L'abitazione del genio toscano riapre proponendo, attraverso l'uso di avanzate tecnologie, anche un contatto con l'icona italiana del '400

Inserita da il 27 aprile 2012

La casa natale di Leonardo da Vinci riaprirà al pubblico dal 23 giugno 2012.
Nella frazione di Anchiano del comune di Vinci, a Firenze, dove risiede la casa che diede i natali al genio italiano vissuto a cavallo tra ’400 e ‘500, sono in corso gli ultimi lavori di perfezionamento.
Sarà poi possibile conoscere Leonardo attraverso un ologramma – realizzato dallo studio Artmedia di Firenze coniugando video, teatro e documentario – che racconterà gli ultimi anni della sua vita: nella sua ultima dimora ad Amboise, i ricordi degli studi, delle relazioni intrattenute nella sua città natale; e tutto questo proprio a casa sua.
Da buon padrone di casa, ci offrirà la possibilità di poter osservare, attraverso la tecnologia (appositamente sviluppata)  Leonardo Touch, “L’ultima cena” e sarà mostrata una ricostruzione della “Battaglia di Anghiari”.

Sarà possibile, quindi, entrare nel privato di Leonardo, uno dei nostri punti di vanto in tutto il mondo, genio riconosciuto e definito universale, dal carattere introverso.
Diverse le storie su Leonardo, da poco diventato personaggio – anche se secondario – di uno dei giochi per console più venduti negli ultimi anni: Assassin’s Creed.
Chissà cosa penserebbe nel vedersi proiettato virtualmente in una storia inventata in cui si dà una interpretazione particolare (anche se pur sempre geniale nelle sue caratteristiche) della sua personalità.
Glielo si potrebbe chiedere andando a bussare a casa sua. Ma dal 23 giugno in poi, però.