Ho lobby della politica

La fortuna di avere i partiti!

Inserita da il 22 aprile 2012

Si fa un gran parlare dei finanziamenti pubblici ai partiti. Lo scandalo sull’uso che di tali “rimborsi” hanno fatto quelli della Margherita e della Lega Nord è sotto gli occhi di tutti.
Bersani ha fatto notare che senza soldi pubblici la politica finirebbe in mano a delle lobby.
Forse ha ragione. Così mi sono chiesto: “Cosa succederebbe se la politica andasse in mano a delle lobby?“.
Le lobby potrebbero cancellare leggi o parti di esse per aggiustarsi i processi. Ad esempio una lobby che avesse qualcuno implicato nel falso in bilancio, potrebbe depenalizzare tale reato. Sarebbe un rischio per la nazione. L’Italia non vorrebbe mai avere a che fare con leggi ad personam.
Una lobby potrebbe annientare la concorrenza. Mettiamo, per assurdo, che una legge imponesse a RaiTre e Rete Quattro di andare sul satellite. Una lobby mediatica al potere sarebbe in grado di eludere facilmente queste direttive.
Una lobby farebbe in modo di assegnare privilegi a sé stessi, parenti o amici. Magari diminuendo drasticamente il numero di anni necessari per ottenere una pensione. O attribuendo, per legge, privilegi a loro stessi, alle rispettive famiglie allargate, conviventi, amanti. Cose che non avrebbero nessuna voglia di assegnare ai comuni cittadini.
Le Lobby potrebbero scegliere autonomamente chi far eleggere togliendo questo diritto agli elettori, magari chiamandoli a mettere sulla scheda non un nome ma una “X”.
Addirittura le Lobby potrebbe decidere chi guida il Paese, facendo governare a turno una volta uno, una volta l’altro schieramento.
Una lobby potrebbe impunemente stravolgere il risultato di un referendum democratico. Se i cittadini gli levano i finanziamenti pubblici, li potrebbero trasformare rimborsi elettorali.
Il leader del PD ha ragione, sarebbe un disastro per il nostro Paese.
Se togliessimo questi soldi la politica finirebbe in mano a pochi eletti. Sarebbe inconcepibile in mano ad una democrazia. Meno male che in Italia ci sono i partiti.