Pallavolo, la Gaia Energy Napoli supera agevolmente Gaeta

La formazione partenopea chiude tra gli applausi l'ultima gara davanti al pubblico amico

Inserita da il 16 aprile 2012

Tre punti agevoli per la Gaia Energy Napoli che in meno di un’ora e mezza manda al tappeto il Serapo Gaeta e chiude fra gli applausi la sua avventura casalinga in questo campionato.
La faciltà con la quale il successo è stato colto fa aumentare comunque il rammarico per una stagione che poteva avere ben altri sbocchi.

Novità nel sestetto napoletano. Michele Romano parte con Mari e Flaminio in campo dal primo punto mentre Bajdak è in panchina. Dal Molin, Beccaro, Minenna e il libero Silvestre completano il quadro. Muro (4 punti) e schiacciate (18 punti su 36 attacchi) funzionano bene e consentono alla squadra di casa di accumulare una discreta forbice di vantaggio fin dall’inizio.

I laziali restano comunque in partita e rispondono a tono per buona parte del parziale. I punti in cassaforte diventano più che mai preziosi nella fase calda del set (21-24) consentendo a Dal Molin al terzo tentativo di chiudere. Molto più equilibrato l’andamento del secondo set. La squadra di casa resta sui livelli del primo set, sale invece il Serapo Gaeta che passa più agevolmente attraverso le maglie del muro della Gaia Energy. L’episodio più significativo del secondo parziale arriva sul 18 pari. Pazzoni si ferma per un piccolo infortunio ma non l’azione. Quando Dal Molin manda a terra la palla del pareggio si infiamma l’animo di Marco Ranieri Tenti. L’arbitro non può fare altro che tirare fuori il cartellino giallo.

Si arriva allo sprint finale con la Gaia Energy Napoli in leggero vantaggio (22-20). Tocca a Benaglia spedire a terra la palla che vale il punto numero 23 mentre Beccaro trova la palla set. Tre punti consecutivi degli ospiti ribaltano radicalmente la situazione. Arriva l’immancabile time-out richiesto dalla panchina napoletana per spezzare il ritmo. Si prosegue ad oltranza. De Luca spara fuori la risposta sulla quarta palla set e la Gaia Energy raddoppia: 2-0.

Serapo Gaeta molla nel terzo set. Gaia Energy domina in lungo e in largo e gli atleti riescono a chiudere la stagione casalinga strappando applausi individuali. Su tutti Mari che chiude con una giocata spettacolare il contro personale con il coach laziale Bove, come dimenticare le scintille nella gara di andata. L’ultimo punto è opera del solito Dal Molin che chiude l’incontro mandando sul parquet avversario la sua palla numero 19.

 

Tabellino:  Gaia Energy Napoli  3  -  0   Serapo Gaeta

Gaia Energy Napoli: Flaminio 8, Beccaro 8, Bajdak ne, Silvestre (L), Dal Molin 19, Aversano ne, Minenna 10, Preziuso ne, Benaglia 7, Zoccola ne, Picillo ne, Mari 9. All. Romano

Serapo Gaeta: De Luca 14, Di Nucci (L), Campanini 3, Ranieri Tenti 5, Andriano 7, Di Gabriele 0, Miscione 2, Pazzoni 0, Ollari 1, Durante 2, Giglio 0, De Meo (L). All. Bove

Arbitri: Crosta Cosimo, Grosso Ivan
Parziali: 25-21; 28-26; 25-11

 

Alma Mater Pallavolo Napoli