Terremoto in Indonesia. Allarme tsunami

Le autorità thailandesi hanno chiesto alle popolazioni che vivono sulla costa del mare delle Andamane di evacuare la zona

Inserita da il 11 aprile 2012

Una fortissima scossa di magnitudo 8,7 ha colpito la zona di Aceh, al largo della costa occidentale dell’Isola di Sumatra, in Indonesia. Lo rende noto l’Usgs, l’istituto americano di geofisica. Il centro di allerta tsunami del Pacifico ha lanciato l’allarme su un rischio di Tsunami.

L’area di mare interessata è la stessa dove il 26 dicembre 2004 si formò la gigantesca onda anomala, che seminò morte e distruzione dall’Indonesia fino alle coste dell’Africa orientale. Le autorità thailandesi hanno chiesto alle popolazioni che vivono sulla costa del mare delle Andamane di evacuare. “Spostatevi in alto e restate il più possibile lontani dal mare”, è l’appello del Centro nazionale per la gestione delle catastrofi.

Intanto una seconda scossa di magnitudo 6.5 è stata registrata dall’agenzia per la gestione dei disastri indonesiana, dopo la prima. Sono in corso controlli da parte della Farnesina per accertarsi circa l’eventuale presenza di italiani nelle zone coinvolte dal terremoto in Indonesia e dalla conseguente allerta tsunami anche in India. Oltre che in Indonesia, l’allarme tsunami è stato diramato anche in Thailandia e Sri Lanka. Chiuso il porto indiano di Chennai, nello Stato sud-orientale del Tamil Nadu.