1°Maggio, Google celebra con un doodle la Festa dei Lavoratori

La festività è stata istituita per celebrare e ricordare i traguardi che i lavoratori e il movimento sindacale sono riusciti a raggiungere

Inserita da il 1 maggio 2012

Tra crisi e disoccupazione oggi 1° Maggio si celebra la “Festa dei Lavoratori”. Per l’occasione Google ha realizzato un doodle che non ha niente a che vedere con i precedenti. Si tratta di un doodle statico, dove vediamo un operaio in tuta blu, con la classica cassetta degli attrezzi, che solleva il logo del colosso di Mountain View. Ciccando poi sul Google Doodle, si viene indirizzati alla pagina di ricerca relativa alla Festa dei Lavoratori.

La festività è stata istituita per celebrare e ricordare i traguardi che i lavoratori e il movimento sindacale sono riusciti a raggiungere ed è riconosciuta quasi a livello mondiale.

L’origine della festa viene dagli Stati Uniti e, più precisamente, dalla città di Chicago dove nel 1886 si verificò la cosiddetta “Rivolta di Haymarket”, uno sciopero degli operai della fabbrica McCormik che furono duramente repressi dalla polizia, il cui intervento causò dei violenti scontri portando alla morte di vari manifestanti.

Il motivo dello sciopero era quello dell’orario di lavoro: gli operai volevano conquistare il diritto dell’orario di lavoro fisso ad otto ore. L’anno seguente, nel 1887, vi fu l’impiccagione di quattro anarchici, quattro operai e quattro organizzatori sindacali per aver dato vita allo sciopero, durato dal primo al quattro maggio. Ben presto la notizia si diffuse in tutto il mondo. In Italia la festività fu soppressa durante il ventennio fascista – che preferì festeggiare una autarchica Festa del lavoro italiano il 21 aprile in coincidenza con il Natale di Roma - ma fu ripristinata subito dopo la fine del conflitto mondiale, nel 1945.