Blooms of Darkness, il libro vincitore dell’Independent Foreign Fiction 2012

Il premio assegna 5.000 sterline (8.100 dollari, più di 7500 euro) sia all'autore che al traduttore

Inserita da il 17 maggio 2012

blooms of darknessIl racconto di un ragazzino nascosto alla furia nazista da una prostituta ha vinto l’Independent Foreign Fiction di quest’anno, premio che celebra la scrittura narrativa tradotta in lingua inglese.
“Blooms of Darkness” dell’80enne israeliano Aharon Appelfeld è stato premiato nel corso di una cerimonia a Londra.
“Il libro mostra come il meglio della natura umana può venire a galla anche nelle circostanze più terribili”, ha detto Appelfeld, che continua: “Volevo esplorare i luoghi più oscuri del comportamento umano per dimostrare che anche lì la generosità e l’amore possono sopravvivere, che l’umanità e l’amore possono vincere la crudeltà e la brutalità”.
Il premio assegna 5.000 sterline (8.100 dollari, più di 7500 euro) sia all’autore che al traduttore, che in questo caso è Jeffrey M. Green.
“Man mano che il rapporto tra Hugo e Mariana si evolve, questo racconto apparentemente semplice fa qualcosa di straordinario, portando il lettore ad un territorio limite in cui la sensualità profonda coesiste con brutalità insondabile”, ha detto Hephzibah Anderson, giornalista della giuria del Premio.
Nato nel 1932 in Ucraina, Appelfeld è stato deportato in un campo di lavoro quando aveva sette anni.
Riuscì a fuggire, e fu raccolto dall’Armata Rossa nel 1944, e raggiungendo infine la Palestina nel 1946, a 14 anni.
Appelfeld è l’autore più anziano a vincere il premio, sulla scia del più giovane vincitore di sempre, Santiago Roncagliolo, che ha vinto il premio lo scorso anno all’età di soli 36 anni.