Egitto, legittimata la necrofilia e nessuna istruzione per le donne

Abbassata l’età matrimoniale a quattordici anni ed eliminato il diritto delle donne ad avere istruzione e impiego

Inserita da il 7 maggio 2012

necrofiliaIl Parlamento egiziano ha approvato una nuova legge che prevede la possibilità, da parte dei mariti egiziani, di avere rapporti sessuali con le proprie mogli fino a sei ore dopo il decesso.
“Rapporto d’addio”, lo chiamano, nonostante sia manifestamente un “prodotto del diavolo”.
Il provvedimento preso dal Parlamento non è l’unico a suscitare scalpore.
E’ stata anche abbassata l’età matrimoniale a quattordici anni ed eliminato il diritto delle donne ad avere istruzione e impiego.
Il Consiglio Nazionale per le Donne sta già protestando contro il Parlamento, sostenendo che “emarginare e indebolire la condizione delle donne influisce negativamente sullo sviluppo del paese”.
Anche i media egiziani si sono dichiaratamente schierati contro la legge.
La notizia, riportata da tutti i media locali, non è del tutto certa: c’è chi sostiene che la legge non esista e che le voci siano state sparse da giornalisti fedeli all’ex presidente Mubarak.