Israele: passi in avanti nella ricerca cellule staminali

I ricercatori dell'università di Haifa (Israele), sono riusciti per la prima volta a trasformare cellule dell'epidermide di un paziente con insufficienza cardiaca in cellule, pulsanti e in buona salute, del cuore

Inserita da il 23 maggio 2012

cuoreAncora molti anni di sperimentazione e perfezionamento attendono questa scoperta, ma i risultati parlano chiaro: si è in grado di riprogrammare le cellule dei pazienti per riparare i loro organi danneggiati.
I ricercatori dell’università di Haifa (Israele), sono riusciti per la prima volta a trasformare cellule dell’epidermide di un paziente con insufficienza cardiaca in cellule, pulsanti e in buona salute, del cuore:
“Abbiamo mostrato che è possibile prendere cellule staminali da un paziente anziano con malattie cardiache in stato avanzato e produrre cellule cardiache in grado di battere in laboratorio, cellule giovani e in salute, equivalenti alle cellule che aveva appena nato”, dice Lior Gepstein che ha guidato il team di ricerca israeliano e ha pubblicato sull’European Heart Journal: secondo gli studiosi, esperimenti clinici diretti sul tema potrebbero partire addirittura entro i “prossimi 10 anni”.
L’insufficienza cardiaca è una condizione debilitante in cui il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue nel corpo.
Al momento, le persone con grave insufficienza cardiaca devono ricorrere a dispositivi meccanici o sperare in un trapianto.
I ricercatori hanno studiato cellule staminali di varia provenienza per più di un decennio, sperando di capitalizzare la loro capacità di trasformarsi in una grande varietà di altri tipi di cellule, e per trattare una vasta gamma di condizioni di salute.