Terremoto in Emilia, parroco muore cercando di salvare statua della Madonna

Ha perso la vita questa mattina nel crollo della sua chiesa

Inserita da il 29 maggio 2012

La sua chiesa era tutto quello che possedeva. Ogni statua, ogni arredo di quella chiesa apparteneva al paese. E così Don Ivan, 65 anni, da nove parroco di Rovereto, uno dei paesi della Bassa modenese maggiormente colpita dal sisma in Emilia, ha perso la vita questa mattina nella sua chiesa crollata.

Don Ivan era particolarmente legato alla sua chiesa e a tutto quello che ne faceva parte. Cosi’ stamattina, accompagnato da due vigili del fuoco, è entrato nella chiesa per salvare alcune statue fra cui, in particolare, una statua della Madonna alla quale molti dei suoi parrocchiani erano particolarmente devoti. E’ lì che il forte terremoto lo ha sorpreso. Don Ivan è stato colpito dal crollo, di una pietra o di una trave, che non gli ha lasciato scampo. Illesi, invece, i due vigili del fuoco che erano con lui e che sono riusciti a salvarsi.

Adesso Rovereto piange la sua vittima del terremoto, un parroco amato e stimato da tutti. ”Don Ivan era uno veramente in gamba”, ha raccontato un suo parrocchiano descrivendo il coraggio col quale esercitava la sua missione.