Ad Ercolano la raccolta differenziata diventa salata

Fino a mille euro di sanzione per chi non osserva le modalità del conferimento dei rifiuti

Multe salate per chi non rispetta le regole della raccolta differenziata.
Fino a mille euro di sanzione per chi infatti non osserva le modalità del conferimento dei rifiuti.
Le nuove disposizioni in materia di conferimento dei rifiuti solidi urbani è stata sottoscritta questa mattina dal Sindaco Dottor Vincenzo Strazzullo, primo cittadino di Ercolano (Na).
La nuova ordinanza sindacale che è stata avviata in data odierna nasce dall’esigenza di veder rispettati canoni imposti con l’introduzione del sistema di differenziazione denominato “porta a porta” con ordinanza n 32 del 30.09.2008.

Nonostante siano trascorsi tre anni dall’introduzione delle nuove modalità di conferimento ed esposizione di rifiuto, infatti permangono spesso comportamenti non conformi ai dettami stabiliti, come si evince dalla delibera di Giunta Municipale 225 del 9.10.2009.
Al fine di veder rispettate le indicazioni per il conferimento delle frazioni di rifiuti il Sindaco ha per tanto deciso di emanare un’ordinanza dove sono previste le pesanti multe, che la Polizia Municipale dovrà applicare ai trasgressori.

Lo scopo che il Primo cittadino intende raggiungere è quello di combattere l ‘inquinamento ambientale e ridurre i rifiuti conferiti in discarica, potenziando per l’appunto la differenziata.
Per le utenze domestiche le sanzioni partiranno dai 25.00 euro ai 155.00 in caso di inosservanza dell’orario di conferimento della frazione dei rifiuti, la stessa sanzione sarà applicata a coloro che saranno inosservanti delle modalità di conferimento delle varie frazioni di rifiuti.

La nuova ordinanza toccherà da vicino anche le attività commerciali, gli esercenti che non rispetteranno gli orari di conferimento potranno essere sanzionati con ammende da 50.00 euro fino a 500.00.
I commercianti della città degli scavi che saranno inosservanti delle modalità di conferimento delle varie frazioni di rifiuti potranno essere multati con sanzioni amministrative da 125,00 euro a 1.000,00.

In caso di recidiva per mancata osservazione dei dettami della raccolta differenziata, dopo la seconda ammonizione per commercianti sarà applicata una sanzione accessoria. Alla terza ammonizione nell’arco dell’anno solare sarà disposta la sospensione dell’attività per un giorno, mentre alla quarta infrazione accertata la chiusura dell’attività commerciale sarà disposta per tre giorni.

Quindici giorni di sospensione dell’esercizio sarà la sanzione per i commercianti che non rispetteranno le regole della differenziata per la quinta volta.
“Se vogliamo rendere la città accogliente
– ha spiegato il Primo cittadino – è necessario fare correttamente la differenziata. Fare raccolta differenziata è gesto di grande civiltà e di amore per la propria città, tale meccanismo che può aiutarci a vivere in modo migliore potrà decollare solo attraverso la sinergia di tutti i cittadini. Dobbiamo innescare un “circolo virtuoso”, una sorta di catena di produzione nella quale tutti i componenti lavorano all’unisono per raggiungere il prodotto finale, il nostro scopo ultimo è quello di rendere la nostra città più pulita facendo attenzione alle regole del riciclo e dell’ecologia.”

L’ordinanza emanata questa mattina ha posto l’accento anche sulla disciplina sanzionatoria per i proprietari di animali domestici. Per i proprietari di cani dovranno essere muniti dell’attrezzatura al fine di poter immediatamente occuparsi della rimozione delle deiezioni; i trasgressori saranno puniti con sanzioni amministrative da 25.00 a 155.00 euro.

 

Dott. Vincenzo Strazzullo

 

 

Inserita da il 26 giugno 2012