Casini critico nei confronti del Quirinale

Ineccepibile il comportamento del Presidente della Repubblica. Proposte per l'Italia e la ricostruzione di un partito che sappia difendere cattolici e laici

Inserita da il 25 giugno 2012

Casini critico nei confronti del Quirinale“Napolitano si è comportato in modo ineccepibile, per evitare conflitti di competenza fra poteri dello Stato”. Lo afferma, in una intervista al Corriere della Sera, Pier Ferdinando Casini. “Il consigliere del Quirinale, D’Ambrosio, ha parlato con Mancino, che è stato vice presidente del Csm e presidente del Senato. Nulla di male: le istituzioni – aggiunge il leader Udc – hanno anche una loro umanità. Se qualcuno pensa, in questo modo, di intimidire Napolitano, non lo conosce, il risultato sarà opposto”.

Continua poi, dicendo: “Siamo in movimento. Ci sarà una nuova offerta politica alle prossime elezioni”
“Non c’è bisogno
– ribadisce – di un nuovo partito cattolico. C’è bisogno di un partito che sulle grandi questioni del Paese sappia esprimere e difendere i valori cristiani. Un partito di cattolici e laici, di politici e professori, di nuovi e di vecchi, stiamo cercando di costruirlo”.