Così Pierre Dukan difende la sua dieta

Il medico è diventato famoso per la dieta Dunkan. Il suo nome è infatti diventato qualcosa di più del semplice nome di un regime alimentare ipocalorico ma è piuttosto riuscito a conquistare milioni di persone in sovrappeso, soprattutto dopo la dichiarazione della contessina Kate Middleton

Di recente Pierre Dukan ha avuto non pochi problemi: è stato ripudiato dai colleghi medici, è stato osteggiato da case farmaceutiche e dai sostenitori della dieta mediterranea. Nonostante tutti affermino che la dieta Dukan faccia male, il parere dell’ideatore è assolutamente contrastante: Dukan tende a sottolineare la gelosia e l’invidia dei colleghi per il suo successo. L’Ordine dei medici francesi  lo ha accusato di aver violato il codice deontologico in diversi modi.

Stando alle dichiarazioni del medico francese, egli  non sarebbe dunque stato radiato dall’albo, ma avrebbe deciso di togliersi per propria volontà. Su “Repubblica” risponde a chi lo accusa di sostenere una dieta dimagrante sbilanciata: «Gli eschimesi mangiano verdure solo sei mesi all’anno e nelle tribù masai non ne consumano mai. La fase d’attacco (in cui sono permesse solo proteine, ndr) dura solo 4 o 5 giorni, nelle fasi successive le verdure e gli altri alimenti vengono reintegrati. Il mio programma non viene vissuto come una punizione, ma come una ricompensa, grazie ai cento alimenti da mangiare a volontà».

La dieta Dukan è dunque pericolosa oppure no? Secondo Dukan, bisogna combattere l’obesità perché rappresenta il primo fattore di varie patologie, ma non si deve esagerare: le donne, a suo parere, sono convinte che dimagrire cambierà la loro vita. Niente può fermarle.

Il medico ammonisce anche sul problema dell’anoressia: “L’anoressia è un disturbo psichiatrico non collegato direttamente all’alimentazione. Per le giovani che trovano una vera ragione di vita nel dimagrire non è la dieta a essere pericolosa, ma il fatto di fallire”.

Inserita da il 7 giugno 2012