Euro 2012, la situazione nel gruppo B

Germania e Danimarca al comando, Olanda a sorpresa ko. Al Portogallo non basta Cristiano Ronaldo

Inserita da il 10 giugno 2012

Nel gruppo B, il girone di ferro di Euro 2012, i colpi di scena arrivano in men che non si dica. Il risultato sorprendente arriva dalla partita che apre la prima giornata del raggruppamento, Olanda-Danimarca. I tulipani, dati da molti per favoriti per la vittoria finale, sono stati battuti di misura dalla nazionale del ct Morten Olsen.

A decidere l’incontro il gol di Krohn-Deli al 24’del primo tempo. Partita non certo brillante quella degli oranges, poco incisivi in attacco e anche sfortunati visto il palo colpito da Robben e il probabile rigore non dato dopo il fallo di mano di Jakobsen. Anche il reparto arretrato non si è dimostrato granitico, sia sul gol che ha deciso la partita, sia su altre occasioni che potevano arrotondare il risultato a favore degli avversari. Bocciati, per ora, gli assi della truppa di van Marwijk. Soltanto se Robben, Sneijder e Van Persie, che pure ha sbagliato troppo rispetto ai suoi standard, torneranno decisivi, gli oranges potranno rimettersi in corsa per passare il turno. E il prossimo appuntamento è a dir poco un incontro di fuoco: Olanda-Germania.

I tedeschi, dal canto loro, hanno faticato non poco per superare un Portogallo molto ben organizzato. Dopo un avvio intenso dei teutonici, bloccati però con precisione dall’accorta difesa lusitana, è stata la nazionale di Paulo Bento a prendere il pallino del gioco nel primo tempo. Cristiano Ronaldo è più volte pericoloso a sinistra, ma i tedeschi contengono le sue sfuriate. sfiorando proprio in chiusura il vantaggio con Pepe. Il difensore del Real Madrid, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpisce la traversa con la palla che sbatte sulla linea e ritorna in campo.

L’equilibrio è costante anche nella ripresa, si ha la sensazione che il match possa essere risolto da una giocata di un singolo. E in sostanza così succede: è il minuto 72 quando Gomez raccoglie un cross dalla destra e con uno stacco perentorio non dà scampo a un Rui Patricio leggermente fuori dai pali. Per il Portogallo la strada si fa dura, ma i lusitani non si arrendono e cercano l’occasione propizia per ristabilire la parità. Nani prova con un tiro-cross a sorprendere Neuer, ma lo ferma la traversa. Poi il portiere tedesco si supera in uscita sul tiro a botta sicura di Varela. La partita però finisce 1-0. Ora la squadra di Cristiano Ronaldo deve battere la Danimarca capolista per tenere ancora vive le speranze di passaggio del turno.