Lo starting list del GiroDonne 2012

Reso noto l'elenco delle atlete al via della 23a edizione della corsa rosa al femminile

Saranno 135 le atlete al via del Giro d’Italia Femminile Internazionale, che partirà venerdì 29 giugno da Napoli. Tra le ragazze che si daranno battaglia fino al traguardo di Bergamo il 7 luglio ben 15 campionesse nazionali.

La sfida per la maglia rosa vedrà infatti protagoniste le nostre tricolori Giada Borgato (campionessa italiana strada) e Tatiana Guderzo (campionessa italiana cronometro), ma anche la tedesca Judith Arndt, che ha vinto sia la prova in linea che quella contro il tempo nel suo paese, l’inglese Sharon Laws (strada), la francese Pauline Ferrand Prevot (crono), la russa Olga Zabelinskaya (crono), l’olandese Annemiek Van Vleuten (strada), la svizzera Jennifer Hohl (strada), la lituana Inga Cilvinaite (strada), l’ucraina Alona Andruk (strada), la bielorussa Alena Amialiusik (crono), l’estone Grete Treier (strada e crono), la canadese Clara Hughes (crono), la svedese Emma Johansson (strada e crono) e la norvegese Lise Nostvold (crono).

«Aspettiamo il GiroDonne con molto entusiasmo ed interesse» ha dichiarato il presidente FCI Renato Di Rocco. «É un evento importantissimo per il nostro territorio. Ogni anno, nonostante la crisi economica, l’organizzazione guidata da Sara Brambilla e Giuseppe Rivolta riesce a mettere in campo le migliori atlete di tutto il mondo. Dato l’alto livello tutte le squadre vorrebbero partecipare al GiroDonne e soprattutto vincerlo.

Anche quest’anno lo staff organizzativo è riuscito a disegnare un bellissimo percorso. Partire dallo splendido lungomare di Napoli, per poi passare da Roma con il suggestivo sfondo del Colosseo, risalire in Toscana, attraversare il Piemonte e l’Emilia Romagna ed arrivare in Lombardia, con la tappa finale di Bergamo, è uno scenario unico per il movimento femminile che sta crescendo molto e ha bisogno di visibilità per crescere ancora di più. Un risultato straordinario dato da competenza, professionalità, attenzione e duro lavoro.

Sarà inoltre un test fondamentale per tutte le atlete in vista dell’Olimpiade, quindi sarà ancora più interessante avere un occhio di riguardo per questo evento internazionale. Seguo da vicino l’organizzazione, la sostengo, nonostante il difficile periodo economico che il ciclismo e la società in generale sta affrontando. Voglio esprimere gratitudine a tutto lo staff per l’ottima organizzazione e fare un grande in bocca al lupo alle ragazze al via» ha chiosato Di Rocco.

GiroDonne

Inserita da il 28 giugno 2012