Oggi 21 giugno la Chiesa celebra San Luigi Gonzaga

Protettore della Gioventù, morì a soli 23 anni

Inserita da il 21 giugno 2012

Oggi 21 giugno la Chiesa festeggia San Luigi Gonzaga. Nato il 9 marzo 1568 a Mantova, fu educato dalla famiglia, fin da giovane, alle armi. Già dall’età di 10 anni Luigi aveva dato i segni di voler intraprendere un’altra strada: quella che attraverso l’umiltà, il voto di castità e la fede l’avrebbe condotto a Dio. Dopo due anni di contrasti col padre riuscì ad entrare nella Compagnia di Gesù.

Dedicò la sua vita ai poveri e agli ammalati e durante l’epidemia che colpì Roma nel 1590, trasportando sulle spalle un moribondo, rimase contagiato e morì a soli 23 anni, nel 1591. Il suo corpo è custodito nella Chiesa di Sant’Ignazio a Roma, il capo invece, è custodito nella Basilica a lui dedicata, nella sua città natale, Castiglione delle Stiviere.

Il 31 dicembre 1726 venne canonizzato con un altro gesuita, Stanislao Kostka, da papa Benedetto XIII. Lo stesso papa lo dichiarò «protettore degli studenti» nel 1729. Nel 1926 fu proclamato patrono della gioventù cattolica da papa Pio XI.

E’ titolare di numerose congregazioni religiose dedite particolarmente all’istruzione e all’educazione cristiana della gioventù: i Fratelli di San Luigi Gonzaga, sorti in Olanda nel 1840; le Suore Oblate di San Luigi Gonzaga, fondate in diocesi di Alba nel 1815; le Maestre Luigine di Parma, confluite nelle suore Domenicane della Beata Imelda nel 2002.